Google+

Ingroia è nei guai: il “grande accusatore” accusato al Csm per «lesione dell’immagine del magistrato»

febbraio 27, 2013 Chiara Rizzo

Altra tegola sulla carriera di Antonio Ingroia: dopo la batosta elettorale, arriva al Consiglio superiore della magistratura un atto ufficiale di incolpazione.

In queste ore il mondo sembra crollare addosso ad Antonio Ingroia. La sua scelta di mettere in stand-by la toga e scendere in politica fondando Rivoluzione civile è stata premiata con un clamoroso insuccesso elettorale. Ora gli viene presentato il conto per l’uso spregiudicato che ha fatto dei media sulla giustizia, quando era ancora un pm. Ieri al Consiglio superiore della magistratura è arrivato per lui un atto di incolpazione, firmato dal procuratore generale della Cassazione Gianfranco Ciani, che svolge il ruolo di pubblica accusa nei procedimenti disciplinari ai magistrati. La procura generale accusa il “grande accusatore” Ingroia «per aver vilipeso la Corte costituzionale e leso il prestigio e la reputazione dei suoi componenti».

VIRGOLETTATI INCRIMINATI. I motivi elencati da Ciani sono numerosi, a partire dall’avere «gravemente mancato ai propri doveri di correttezza, riserbo ed equilibrio ponendo in essere comportamenti idonei a integrare violazione di specifici precetti penali, tali da ledere l’immagine del magistrato». L’illecito, secondo il pg Ciani, sarebbe stato commesso da Ingroia attraverso alcune interviste rilasciate, in particolare quelle successive alla decisione della Consulta sullo scontro procura di Palermo-Quirinale circa la cosiddetta Trattativa Stato-mafia. La Consulta, contro la durissima presa di posizione favorevole alle intercettazioni della procura di Palermo e di Ingroia, aveva severamente bocciato l’operato dei pm palermitani, che avevano intercettato il presidente Napolitano, e disposto l’immediata distruzione dei nastri.

LE ACCUSE DI INGROIA. Il 5 dicembre Ingroia, che nel frattempo aveva lasciato Palermo per un incarico Onu in Guatemala ma che ancora non aveva ottenuto l’aspettativa per motivi elettorali dal Csm, ha commentato con la stampa la decisione della Consulta definendola «bizzarra». Ingroia ha detto anche che «le ragioni della politica hanno prevalso sul diritto» e che «il comunicato emesso (dalla Consulta, ndr) dà la sensazione di una sentenza che risente anche del condizionamento del clima politico». L’elenco di virgolettati è contenuto ora nell’inchiesta disciplinare per vilipendio avviata dal Pg Ciani, in due pagine, insieme ad altre frasi che hanno «platealmente esorbitato dai limiti del diritto di critica e di espressione del proprio pensiero».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

  1. giuliano scrive:

    quindi tutte le accuse costruite contro Berlusconi, Dell’Utri e altri erano infondate e palesemente false. Chi li ripaga ??

  2. Filarete scrive:

    Finora in queste questioni (giustizia rossa e politica) le cose si son sempre risolte a tarallucci e vino. Abbiamo a Milano un mese di marzo denso di appuntamenti con la magistratura specializzata nei processi ad una persona sola, ciascuno dei quali si concluderà con richieste di condanna (e magari proprio condanne).
    L’ONU che si preoccupa tanto del Guatemala, che è più civile di noi, non potrebbe mandare a Milano un giudice guatemalteco a resocontare su quello che combina il rito ambrosiano con un unico imputato?

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

Si chiama Nolan N90-2 ed è l’apribile entry level di Nolan. Adatto sia all’utilizzo in città sia per un lungo viaggio, costa 269,99 euro

L'articolo Nolan N90-2, apribile entry level proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana