Google+

Infuria la guerra del petrolio in Libia. Premier: «Affonderemo le navi straniere che fanno affari con i ribelli»

gennaio 10, 2014 Redazione

Se ai tempi di Muammar Gheddafi Tripoli esportava 1,5 milioni di barili al giorno, oggi ne vende appena 546 mila, un terzo

Non è esagerato parlare di guerra del petrolio in Libia. Se ai tempi di Muammar Gheddafi Tripoli esportava 1,5 milioni di barili al giorno, oggi ne vende appena 546 mila, un terzo. E c’è da preoccuparsi, se si considera che il 90 per cento dell’economia nazionale si basa proprio sull’oro nero.

RIBELLI VENDONO IL PETROLIO. Se le vendite sono crollate è a causa delle milizie ribelli, che una volta combattevano Gheddafi con l’appoggio della Nato e oggi fanno guerra al governo centrale per ottenere l’autonomia dell’est del paese.
Essendo militarmente più forti dello Stato, le milizie di Ibrahim Al Jathran hanno occupato i porti di Es Sider, Ras Lanuf e Zueitina, fondato una compagnia petrolifera indipendente (Libya Oil and Gas Corporation) e hanno offerto petrolio alle compagnie straniere con il nome altisonante di “Governo della Cirenaica“.

«AFFONDEREMO LE NAVI». Non c’è da stupirsi perciò se il premier libico Ali Zeidan ha dichiarato che «affonderà qualunque nave tenterà di comprare petrolio e attraccare nei porti occupati [dai ribelli] senza la coordinazione della [compagnia statale] National Oil Corporation».
La prova che non scherza è arrivata già lunedì scorso, quando la Marina militare ha aperto il fuoco contro una petroliera di Malta che stava cercando di raggiungere il porto di Es Sider.

IL PAESE SI SMEMBRA? Due anni e mezzo dopo la cosiddetta “Primavera araba”, il Parlamento libico ha approvato la sharia per tenere a bada le frange più estremiste e chiesto ai cristiani di andarsene dal paese, che resta allo sbando non riuscendo lo Stato a controllare le tante brigate armate presenti sul territorio. Il rischio, se non viene risolto il problema del petrolio, è che il paese sia costretto a smembrarsi in tre come chiedono i ribelli di Bengasi: la Tripolitania, la Cirenaica e il Fezzan.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana