Google+

Infrastrutture lombarde. Cl scrive a Repubblica che risponde (ma essere di Cl è un reato? Perché è “agli atti”?)

marzo 27, 2014 Redazione

Alberto Savorana scrive al quotidiano dopo gli articoli sull’inchiesta. La risposta dei giornalisti è particolarmente interessante. Leggete

infrastrutture-cl-repubblicaOggi su Repubblica appare una lettera di Alberto Savorana, ufficio stampa di Cl, che scrive al quotidiano in merito all’articolo “Expo, la rete di Cl e Regione nel mirino dei pm”, apparso il 25 marzo. Dell’inchiesta, Tempi vi ha già parlato qui, in un articolo di Raffaele Cattaneo, presidente Consiglio regionale lombardo già assessore alle Infrastrutture e Mobilità, che ha letto le carte, e qui, in un editoriale del direttore Luigi Amicone.

LA LETTERA. Nella lettera, Savorana scrive che l’articolo “lede la dignità di Cl senza ragione alcuna”. Infatti, “l’indagine cui si riferiscono i giornalisti riguarda fatti e comportamenti riferibili a persone fisiche (appartenenti o no a Cl) pacificamente non riconducibili al movimento stesso o a coloro che lo rappresentano. La stampa ha il compito di informare l’opinione pubblica, ma non quella di influenzarla in modo ingiustificato per creare pregiudizi privi di fondamento contro una ‘minoranza religiosa’ che non ha altro scopo che dare testimonianza di Cristo nel mondo”.
“Desideriamo ancora una volta – prosegue Savorana – ricordare che Cl non ha promosso né promuove iniziative in campo politico-partitico, dal momento che esse sono responsabilità dei singoli, come sosteneva don Giussani: ‘Se non fosse così, se cioè qualsiasi realizzazione per il solo fatto di essere stata promossa da persone di Cl diventasse meccanicamente ‘del movimento’, l’esperienza ecclesiale finirebbe per essere strumentalizzata, e le comunità si trasformerebbero in piedistalli ed in coperture di decisioni e di rischi che invece non possono che essere personali”.

LA RISPOSTA. La risposta dei giornalisti del quotidiano è particolarmente interessante. I due autori (che si siglano s.d.r – e.r.) scrivono: “I riferimenti a presunti coinvolgimenti di esponenti di Comunione e Liberazione e della Compagnia delle Opere, non sono una elaborazione di Repubblica, ma sono contenuti nella richiesta d’arresto formalizzata dalla procura di Milano nell’inchiesta su Infrastrutture lombarde”. “Agli atti – aggiungono – vi sono anche le ricevute annuali delle iscrizioni al movimento da parte di uno degli indagati arrestati”.
Quindi? Perché l’iscrizione a un movimento è “agli atti”? Essere iscritto al movimento è una prova di reato? Che cosa si vorrebbe dimostrare?

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

14 Commenti

  1. Michele says:

    Evidentemente per certi giudici la quota associativa è una tangente. Forse non ha torto chi dice che presto indagheranno una Scuola di Comunità perché è Scuola di Comunità. Ma c’è il servo di Dio mons. Luigi Giussani nei cieli, novello Abramo, difensore del Lazzaro della parabola, di fronte agli epuloni sinistrorsi.

  2. Lorenzo Maria Alvaro says:

    «…desideriamo ancora una volta ricordare che Cl non ha promosso né promuove iniziative in campo politico-partitico…» dalla lettera di Alberto Savorana, ufficio stampa di Cl, a Repubblica del 27 marzo 2014 che voi citate.

    «…in particolare, invitiamo a guardare ad alcuni amici che, a partire dal personale impegno con la comune esperienza cristiana, hanno già dimostrato in questi anni di perseguire una politica al servizio del bene comune, della sussidiarietà e della libertas Ecclesiae. Ci auguriamo che essi possano continuare a documentare la novità che ha investito la loro vita, come la nostra, affinché nella loro azione si possa rendere ancora più esplicito il frutto dell’educazione ricevuta: una passione per la libertà e per il bene vissuta come carità». Dal volantino di Cl (scaricabile dal sito ufficiale) per le elezioni politiche 2008.

    La vera domanda è: perchè dirigenti di Cl si permettono di scrivere e divulgare pubblicamente palesi menzogne?

    • Emanuele says:

      Sinceramente non vedo alcuna menzogna, anzi è esattamente quello che ha detto. L’iniziativa politica è personale, quindi se c’è qualcuno da sostenere, casomai, sono le singole persone e non le ideologie di partito. Se non si possono sostenere neanche le persone un movimento dovrebbe solo limitarsi ad astenersi dalla vita pubblica; ma a cosa servirebbe allora?

  3. bvzpao says:

    oltre a questo c’è anche l’articolo sulla questione laici vs cristiani…spiegatemi perchè Carron Julian nei periodi forti , chiede proprio a questa gentaglia cattiva (si, essi sono il male e lo diffondono) di pubblicare le sue lettere aperte? Ci sarà un bel rapporto con ezio mauro – degno figlio di cotanto padre – ma più accortezza sarebbe d’uopo.

  4. augusto says:

    Quando mai Repubblica produce articoli non faziosi ? Perche ci meravigliamo ?

  5. VivalItalia says:

    Lerba è verde
    Il sole è giallo
    Repubblica è schiava

  6. Carlo says:

    Se non vi convertirete perirete tutti allo stesso modo.

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Ridisegnata nei dettagli e capace di offrire un allestimento più ricco, la Ford Ecosport sta riuscendo a ritagliarsi una fetta importante del mercato SUV. Il motore TDCi da 100 cv è il cuore giusto per lei? Scopriamolo in questa prova

L'articolo Prova Ford Ecosport 2018 <br> il bello della concretezza proviene da RED Live.

Nasce sulla base del Crafter e promette praticità e abitabilità da camper. A fine agosto ne sapremo di più

L'articolo Volkswagen Grand California, perché la vita è un viaggio proviene da RED Live.

Piegano come una moto (a volte pure di più) ma offrono più sicurezza e abitabilità. Con un buon "allestimento" possono essere una valida alternativa all'auto offrendo velocità e agilità da scooter e protezione (anche dei vestiti) da auto. Sono i mezzi a tre ruote, sia scooter sia moto, con sistema di basculamento. Quasi tutti scooter hanno però una guest star. Ecco quali sono e come vanno.

L'articolo Moto e scooter, quando due ruote non bastano. Ecco i migliori tre ruote proviene da RED Live.

I prezzi partono da 24.650 euro, quattro gli allestimenti disponibili

L'articolo Peugeot 2008, arriva il 1.5 BlueHDi con cambio automatico proviene da RED Live.

Per chi vuole qualcosa in più della solita Sport Utility, con l'accento sulla sportività. Farà il suo debutto ufficiale al Salone di Parigi, in ottobre

L'articolo Skoda Karoq Sportline, la SUV che va di fretta proviene da RED Live.