Google+

India, ventenne «innamorata dell’uomo sbagliato» stuprata perché non poteva pagare

gennaio 23, 2014 Redazione

È successo lunedì notte nel West Bengala, dove vige ancora una mentalità tribale «che si basa su un pesante pregiudizio contro le bambine e le donne». Tredici persone arrestate

Tredici uomini sono stati arrestati in India, nel West Bengala, per aver stuprato una donna di 20 anni. Il fatto è avvenuto lunedì notte su ordine degli anziani di un villaggio del distretto di Birbhum, perché la donna appartenente a una tribù voleva sposarsi con un uomo di un altro villaggio e un’altra tribù.

IL PROCESSO FARSA. Il capo del villaggio dove vive la donna, insieme ad altri anziani, ha istruito un processo farsa e condannato la coppia a pagare a testa 25 mila rupie (circa 400 dollari). Il crimine è «essersi innamorati». Noti anche come shalishi sabhas, questi “tribunali” sono diffusi in alcuni villaggi del West Bengala ma formalmente non hanno valore legale.
La famiglia dell’uomo ha pagato ma non quella della donna, che non disponeva della somma necessaria. Per questo il capo villaggio, secondo quanto riferito alla Bbc dalla capo della polizia di Birbhum, ha ordinato lo stupro: «La famiglia della donna non può pagare. Andate a prendere la ragazza e divertitevi».

MENTALITÀ TRIBALE. La polizia ha arrestato 13 uomini, tra cui il capo villaggio. La polizia ha ricevuto la denuncia del fatto solo mercoledì dai genitori, che si sono fatti coraggio dopo aver portato la figlia in ospedale. Nel 2010, sempre nel distretto di Birbhum, tre donne appartenenti a una tribù sono state costrette a spogliarsi e camminare in mezzo agli altri abitanti per «essersi intrattenute» con uomini di altri villaggi.
Dopo lo stupro di gruppo avvenuto a New Delhi nel 2012, in India si è formato un movimento di protesta contro la violenza sulle donne e il governo ha previsto anche la pena di morte per il reato di stupro. Queste leggi però risultano spesso inefficaci perché, come sottolineato spesso dalla Chiesa, «a cambiare deve essere la mentalità tribale, che si basa su un pesante pregiudizio contro le bambine e le donne».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. mike scrive:

    ma di tanti terremoti che ci sono perché non ne capita uno fatto bene in india? capitano ma sull’hymalaya o nel kashmir. ce ne vorrebbe uno più a sud nel maharastra o nel deccan. o in orissa. i tifoni e gli alluvioni non sono bastati. e forse nulla basterebbe. ma tanto cosa pretendere da gente che per cultura adora le vacche ma muore di fame, e poi si deve lavare se anche l’ombra di un intoccabile lo ha sfiorato? come sono cattivo… mi si perdoni lo sfogo. ma il troppo stroppia. basta che così non la pensi qualcuno che conta molto. che dopo per qualcuno so caxxi davvero.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana