Google+

India, ministro Terzi: «I marò a casa, ma non so quando»

ottobre 16, 2012 Leone Grotti

Non sono incoraggianti le dichiarazioni del ministro degli Esteri Giulio Terzi sul caso dei due marò da otto mesi prigionieri in India.

«I marò torneranno a casa. Non sono in grado di dire la data ma torneranno a casa». Non sono incoraggianti le dichiarazioni del ministro degli Esteri Giulio Terzi sul caso dei due marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, fucilieri del reggimenti San Marco, prigionieri in India nello Stato del Kerala da febbraio perché accusati di avere ucciso due pescatori mentre erano in servizio in acque internazionali a borda della petroliera Enrica Lexie.

UDIENZA RINVIATA. I due marò sono ancora in attesa del processo di primo grado. L’udienza è stata rinviata infinite volte, ora è fissata per l’8 novembre. Il governo italiano è sotto accusa perché incapace di farsi sentire con i partner indiani, visto che gli ufficiali italiani si trovano in carcere in India ormai da otto lunghissimi mesi. I marò, accusati di omicidio dalla giurisdizione indiana, negano di avere ucciso i pescatori mentre l’Italia ha cercato più volte di ricordare che i marò si trovavano in acque internazionali e quindi non sta all’India giudicarli.

«AZIONI INTERNAZIONALI». L’Italia, ha detto il ministro Terzi, nella peggiore delle ipotesi, ovvero qualora la sentenza fosse sfavorevole al rilascio dei marò, è pronta a prendere azioni internazionale e ad aprire un contenzioso tra Stati. Il paese si «riserva una serie di azioni a livello internazionale» perché «se c’è una cognizione dei valori fondamentali nel sistema giuridico indiano, deve esserci una conclusione che vada nel senso a noi favorevole».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

  1. Mules says:

    Ci scandalizziamo dell’India quando l’italia fa lo stesso (o peggio) con migliaia di detenuti in attesa di giudizio dentro e fuori dalle sue carceri/lager, sovraffollate e non idonee nemmeno per chi ha una pena definitiva da scontare.
    In questa vicenda (forse) lo stato italiano, con il suo ministro degli esteri, capisce come si sente un cittadino italiano nei sui confronti: vessato, impotente e suddito, su tutti i fronti dalle tasse alla (in)giustizia.
    Italia IPOCRITA, solidarietà ai marò!

  2. francesco taddei says:

    facciamo uno scambio: ci diano i nostri marossi, diamo loro terzi!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download