Google+

Incontro mondiale delle famiglie, Sarah: «Ammorbidire gli insegnamenti di Gesù è la via sbagliata»

settembre 24, 2015 Redazione

A Filadelfia, dove sabato e domenica interverrà papa Francesco, ha parlato il prefetto della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti: «La fede cresce in famiglia»

Chi cerca di «ammorbidire l’insegnamento cristiano sulla famiglia» per guarire chi è «ferito dal peccato» non offre «una soluzione adeguata» al problema. È uno dei passaggi del ricco intervento tenuto ieri dal cardinale Robert Sarah all’Incontro mondiale delle famiglie di Filadelfia, iniziato il 22 settembre e che si concluderà con l’intervento e la Messa di papa Francesco sabato e domenica.

«FORMA DI ERESIA». Il prefetto della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti ha parlato dell’importanza del riconoscimento del peccato per saper accogliere la misericordia di Dio: «Anche i membri della Chiesa possono essere tentati di ammorbidire gli insegnamenti di Cristo sul matrimonio e la famiglia», ha detto. «Quest’idea consiste nel riporre il Magistero in una bella scatola e separarlo dalla pratica pastorale, che potrebbe evolvere a seconda delle circostanze e delle mode. Questa è una forma di eresia e una patologia pericolosa e schizofrenica».

SERVE IL PENTIMENTO. Al contrario, «tutti commettiamo peccati e tutti possiamo ricevere la misericordia di Dio. Ecco perché il pentimento è una buona notizia. Accettare le radici del peccato nei nostri cuori è saggio». Il cardinale guineano, sottolineando gli attacchi alla famiglia più comuni oggi, dall’aborto al divorzio, dalle unioni omosessuali fino all’eutanasia, ha poi aggiunto: «Tutti coloro che sono feriti dal proprio peccato e da quello degli altri, i divorziati e i separati, coloro che convivono o che fanno parte di qualunque tipo di unione egoistica, possono e devono trovare nella Chiesa un posto dove essere rigenerati, senza vedersi puntato un dito addosso».

FAMIGLIA E FEDE. Amare «per sempre», per monsignor Sarah, è possibile «e il mondo oggi ha bisogno di santi che con la loro eroica testimonianza difendano e nutrano la famiglia». Questa nella Chiesa ha un ruolo fondamentale: «È il luogo dove la solitudine e l’egoismo possono essere curati. È il luogo dove le promesse di Dio diventato vere. La fede ha bisogno di un posto dove nascere, essere trasmessa, crescere e dove può diventare esperienza reale. Fin dall’inizio della creazione, la famiglia è questo posto, scelto da Dio».

Foto Ansa


Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

15 Commenti

  1. Roberto scrive:

    Gesù ha predicato e le sue parole sono state trascritte e continuamente tramandate dai successori di Pietro!

    Studia invece di puntare sempre e solo il dito come fa la grande maggioranza della gente che pensa sempre di essere migliore di tutti pur non conoscendo nulla!

  2. Roberto scrive:

    Dovresti studiare invece di parlare a vanvera come la maggioranza della gente!

  3. Alberto Melli scrive:

    Ahahaah.. non si tratta di essere migliori di qualcuno .. è che i documenti storici sulla predicazione di Cristo (e tantomeno sui suoi miracoli, gente risorta ecc..) semplicemente non esistono!
    La tradizione e la mitologia NON sono storia.

    E’ un fatto.

  4. xyzwk scrive:

    ll fatto che le parole di Gesù siano state trascritte in primo luogo significa già che sono una fonte indiretta e quindi comunque soggetta ad interpretazioni da parte di chi le ha trascritte. Se a questo poi aggiungiamo che la trascrizione è stata fatta quantomeno a distanza di molti decenni se non secoli, l’autenticità mi pare effettivamente molto compromessa.

  5. Giannino Stoppani scrive:

    I documenti storici sulla predicazione di Cristo sono quei vangeli che tu non hai mai letto.

  6. SUSANNA ROLLI scrive:

    Siamo (su) un binario morto?

  7. Alberto Melli scrive:

    I vangeli, come potrai verificare tu stesso, non sono documenti storici, ma sono testi “apologetici”!

    I testi che narrano che maometto entrò in una grotta e parlò con entità soprannaturali non sono testi storici, ma apolegetici, o mitologici!

    Mi dispiace per te…

  8. EquesFidus scrive:

    Mai letto Rossé, troll?

  9. Alberto Melli scrive:

    intendi forse Gerard Rosse? ..
    ma non è uno storico.. parla “bene” del vangelo ovviamente essendo un teologo (dicamo cosi)..

    scusa equino ma se piu andato a farti vedere da un medico come ti avevo consigliato?
    esci dalla setta e dai personaggi che le orbitano intorno
    dai uno sguardo a quello che dice la storia, la scienza,

    insomma abbi il coraggio di guardare in faccia la Verità…

    capisco che puo essere uno shock per te.. pero prima lo fai e meglio è.. caro equino..

  10. SUSANNA ROLLI scrive:

    Scusa, potresti inviare copia del tuo magnifico post al miliardo e passa di persone di Fede cristiana nel mondo che SECONDO LA TUA MENTE non hanno capito un fico secco?

  11. Alberto Melli scrive:

    Certamente,
    se vuoi lo invio anche all’altro miliardo e passa di persone di Fede musulmana nel mondo
    che secondo la VOSTRA VERITA ASSOLUTA non hanno capito un fico secco…

    ..avete mai pensato di smetterla con l’oppio dei popoli?

  12. SUSANNA ROLLI scrive:

    Quanti gli atei felicemente felici come te? Convinti che il mondo si è creato dal nulla? E il nulla chi l’ha creato? Io?, che mi ritengo un nulla?

  13. xyzwk scrive:

    Non trovare una risposta attendibile a questa domanda non ci autorizza a darcene una “fantasiosa”. Forse si puó accettare l’idea che al momento l’uomo non è in grado di trovarne una attendibile, e magari in futuro potrebbe non essere così, quindi non ci resta che sospendere il giudizio in attesa di tempi migliori. Mi sembra la cosa più saggia da fare.

  14. Alberto Melli scrive:

    Esatto.

  15. SUSANNA ROLLI scrive:

    X……………K, e sig. Melli,
    secondo voi due e le centinaia di migliaia di milioni di miliardi di atei che popolano il mondo è la cosa più saggia. Secondo talti altri, invece, è quella di cercare, tendere,impegnarsi per costruire insieme tempi migliori. Perchè il mondo non si è autocreato, e nemmeno voi due e la milionata siete frutto del caso, ma siete molto, molto di piu’! Grazie a Dio cinque-sei persone sulla Terra -erano partite in una dozzina soltanto, più o meno- hanno deciso di seguire il Cristo, conoscerLo e di conoscersi. E hanno fatto proprio bene, perchè grazie a loro L’ho conosciuto anche io!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana