Google+

L’inchino della Madonna di Oppido, la facile retorica e le «botte da orbi» alla Chiesa

luglio 8, 2014 Redazione

«Basta un fatto, anche se grave come quello di Oppido, che si tira in ballo la Chiesa e giù botte da orbi» ha detto al Garantista monsignor Morosini, arcivescovo di Reggio Calabria

La processione della Madonna delle Grazie a Oppido, paesino di cinquemila anime nell’Aspromonte calabrese, ha scatenato un pandemonio mediatico. “La Madonna si inchina al boss”, ha titolato Repubblica qualche giorno fa. Il gesto di “omaggio” da parte di una cinquantina di portantini, durante l’annuale processione paesana, si è concretizzato in una sosta di qualche secondo davanti alla casa di Beppe Mazzagatti, ‘ndranghetista condannato all’ergastolo e agli arresti domiciliari per motivi di salute. I portantini che reggevano la statua della Vergine si sono fermati per dieci secondi, prima di riprendere a camminare. Questa pausa ha fomentato la stizza del locale maresciallo dei Carabinieri che, per la prima volta in trent’anni, ha lasciato la processione.

#IONONMINCHINO. Autorità religiose, politiche, dello spettacolo e del giornalismo si sono espresse contro il «temerario gesto di blasfema devozione» dei portantini oppidesi (definizione del vescovo di Oppido-Palmi, monsignor Francesco Milito). L’ex governatore della Calabria, Giuseppe Scopelliti ha fatto sapere che già anni fa aveva avvisato la Prefettura locale delle «criticità» nella processione di Oppido. L’ex pm e presidente del Senato, Pietro Grasso, ha deciso di chiamare il maresciallo che ha abbandonato la processione per ringraziarlo «a nome di tutti cittadini onesti». Il procuratore di Reggio Calabria, Federico Cafiero de Raho, ha aperto un fascicolo per stabilire se vi siano responsabilità penali applicabili al caso. Per ora, il capo della procura reggina si è limitato a dire che l'”inchino” «dimostra la compromissione e l’inquinamento» del territorio. A seguire, è intervenuta la presidente della Commissione antimafia, Rosy Bindi. Secondo Bindi, eletta nel 2013 proprio in Calabria, l’intera regione dovrebbe essere adottata dal Governo. Ha quindi invitato Matteo Renzi a mandare uomini e mezzi sul territorio per mettere «in ginocchio la ‘ndrangheta». Il presidente dei vescovi calabresi, monsignore Salvatore Nunnari, ha chiesto di fermare le processioni. Anche il comico Rosario Fiorello è intervenuto sulla vicenda, lanciando su twitter una nuova tendenza: #iononminchino.

«POLVERONE PRETESTUOSO». «Noi non ci inchiniamo davanti a nessuno se non al Signore», ha detto don Benedetto Rustico, parroco di Oppido, spiegando qual è la difficile situazione locale: «Le nostre case sono piene di persone arrestate che hanno problemi e non è facile fare una distinzione netta», ha detto. Il sindaco Domenico Giannetta ha negato che la pausa dei portantini davanti alla casa del boss fosse un omaggio, definendo quanto sollevato dai media un «polverone pretestuoso». Il presunto “inchino”, «avviene da trent’anni, in cinque punti del paese. Non è un omaggio a nessuno», ha dichiarato.
L’arcivescovo di Reggio Calabria, Giuseppe Morosini, nominato da papa Francesco appena dopo il suo viaggio in Calabria, intervistato oggi dal Garantista, ha sottolineato come media e magistrati sfruttino ogni occasione per accusare preti e vescovi di collaborazionismo con la criminalità organizzata: «Basta un fatto, anche se grave come quello di Oppido, che si tira in ballo la Chiesa e giù botte da orbi». Per l’arcivescovo l’episodio di Oppido è «gravissimo, senza attenuanti». «Oggi – ha proseguito il cardinale – è di moda scaricare su rapporti giudicati equivoci tra Chiesa e ‘ndrangheta la mancata sconfitta di questa associazione criminale». In realtà, secondo Morosini, quello che manca per batterla è «il coraggio di affrontare seriamente anche gli altri aspetti del fenomeno», in particolare «quelli sociali, economici, politici e giudiziari».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

29 Commenti

  1. vincinzo scrive:

    solo i veri cattolici possono dare un serio giudizio.

    • Menelik scrive:

      …più che i “veri” cattolici, chi conosce il mondo delle manifestazioni paesane a sfondo storico-religioso.
      L’ho anche scritto sopra: tanti ci si mettono per fare la passerella come una modella su un palco.
      Io non so se quella sia una confraternita o una realtà associativa laica qualunque.
      Essere membro di una confraternita è una cosa seria non si dovrebbe limitare a fare la passeggiata col santo in spalla per far vedere alle donne quanto sei fico a portare qualche quintale di legno con la statua sopra.
      Quello è UNO degli eventi della vita di un confratello, ma ci sono anche gli altri, la partecipazione alle orazioni, fare i pellegrinaggi, partecipare alla vita religiosa della comunità locale e di quelle limitrofe, solo per dirne alcune.
      Purtroppo ci sono dei personaggi che non si vedono mai a messa, ma si intrufolano in queste associazioni religiose per smania di mostrarsi, e finita la processione non gliene frega più niente fino al prossimo anno.
      Io sono dell’idea che se si tratta di confraternite autentiche, si dovrebbe fare come si fa nei collegi professionali: se sei iscritto ma non partecipi mai, ti chiedono che ti sei iscritto a fare: cosa simile dovrebbero fare nelle Confraternite: mai un triduo, mai un pellegrinaggio…..che ci vieni a fare qua allora?

  2. Ale scrive:

    Propongo una veglia delle Sentinelle in Piedi a …Oppido . Questo e’ un regime. Cavolo ma se erano stanchi e volevano riprendere fiato davanti alla casa di un boss..che c’è di male?! Il male sono i gay, gli uteri in affitto, le eterologhe che negano la mamma biologica ai bimbi. Mica chi i bimbi al limite li scioglie nell’acido. Basta nascere nella famiglia giusta.

    • beppe scrive:

      ale, il male sono tutte e due le cose. qui vige l’ET ET ( non è un extraterrestre…) e non l’AUT AUT ( non è un repellente per …mosconi come voi).

      • Ale scrive:

        @Beppe proprio per questo motivo vedrei bene una Veglia delle Sentinelle in Piedi ad Oppido. Il latino l’ho studiato al liceo mentre il film ET non l’ho visto, stai tranquillo che non confondo il latino. A quando la veglia?!

  3. filomena scrive:

    Passi che una agnostica, eretica come me si indigeni di fronte al vostro giustificare certi comportamenti clerical/mafiosi ma vi rendete conto che fate arrabbiare anche quella parte tollerante ed onesta di cattolici come Ale? E’ così che diventerete una vera riserva indiana….contenti voi. Ma non dite che è colpa del secolarismo e del gender. E’ solo colpa vostra.

    • Ale scrive:

      Io sono “Tiepida” non ricordi o forse te lo sei perso Eques Fides (?!) o forse era l’altro..il prolisso. Come si fa chiamare Raider?! Comunque gli articoli più gettonati sono su gay e guardie in piedi. Il resto scivola via liscio liscio. Anche il papa non sta molto simpatico..il che la dice lunga. Ricordi i commenti al vetriolo di alcuni per Bergoglio? Per accoppare in certi posti non si fanno molti scrupoli.

      • giovanna scrive:

        Pettegole e infelici. Per superare l’empasse suggerisco degli amici veri in carne e ossa, se riuscite a trovare qualcuno che vi regga. Che ne dite di fare un salto al Meeting ? Per la prima volta in vita vostra sareste un pochino felici. Non sto scherzando.

        • Ale scrive:

          Le rispondo..e’ vero una volta tanto mi sono abbassata al Suo livello, commentando Raider come prolisso. Mi scuso con Lui non con Lei. Ma che fa? Mi segue..non per leggere e commentare l’articolo ma per fare una delle sue battutine?! Le avevo chiesto cortesemente di ignorarmi. Come io sto facendo. Grazie Signora Giovanna, se d’ora in poi mi ignorerà come faccio io con Lei. Riguardo agli amici li ho scelti come piacciono a me e certamente non reggerebbero Lei. Invece mi chiedo dove trova il tempo..io leggo tempi.it da pochi mesi ma Lei mi sembra assidua e se io avessi figli come Lei mi fregherebbe una pippa di stare qui a commentare..Lo ammetto lo faccio per farmi due risate.

          • Per favore! scrive:

            Ma non è che, con Filomena, può finalmente ignorare anche il sito, evitando a tutti noi le sue battutine insipide, sprezzanti e rancorose. Se siete così disgustate dal sito, da quello che vi leggete e dai sui lettori, che ci state a fare qui? Vi pagano per presidiarlo? Oppure non sapete dove altro andare a sfogare il vostro livore villano?

            • Su Connottu scrive:

              La seconda che hai detto.

              • filomena scrive:

                In realtà ci divertiamo un mondo a leggere e a commentare i vostri deliri di onniscienza

                • Menelik scrive:

                  A me pare che i deliri di onniscienza ce li avete voi.
                  Tanti dei commenti che fate sono definibili proprio come sboroni.
                  Guardate questo: dei laici, chiamiamoli per quello che sono, dei cazzoni qualunque, delle nullità a livello ecclesiastico, si piegano a rendere omaggi all’ergastolano ai domiciliari.
                  Il vescovo gliene dice di cotte e di crude.
                  La Cei pure, esprime un parere non lascia adito ad interpretazioni.
                  Il papa ha, pochi giorni fa, proprio in Calabria, parlato di scomunica per gli affiliati alle cosche, ma no, voi dovete battere il tasto che la chiesa è in combutta con la mafia.
                  Siete persone piene di pregiudizio, avete emesso un verdetto prima di prendere atto dello svolgersi degli eventi.
                  E’ proprio vero, mi confermate quello che ho letto in un altro forum, tempo fa, di quel prete della Terra dei Fuochi che si era rivolto al Procuratore chiamandolo Signor Procuratore, lui l’ha offeso perché doveva dirgli so una sega che appellativo, eccellenza o qualcosa del genere, e sta sborona atea ha scritto che “il prete ha torto a prescindere”, è sufficiente essere prete per condannarlo.
                  Pensa se voi aveste davvero il potere: per noi ci sarebbe lo sterminio, come voi atei avete già fatto nel XX secolo.
                  Siete la continuazione di quello che c’è già stato.
                  Riepilogando:
                  se la Chiesa fosse stata zitta sulla faccenda, sarebbe stata accusata di essere in combutta col potere mafioso,
                  se la Chiesa parla esprimendo un guidizio negativo come ha fatto, è stata accusata di essere in combutta col potere mafioso.
                  Che palle che siete !
                  Ma è chi v’ascolta che c’ha a che fa, come si dice a casa mia.
                  Io il problema l’ho risolto chiudendo la saracinesca.
                  Qualunque cosa diciate, contrattacco.
                  Io sono ignorante, razza contadina, posso permettermi ignoranza e pregiudizio.
                  Voi, invece, siete così borghesemente colti ……..!!!!!

                  • Ale scrive:

                    @Menelik guarda che io ammiro questo Papa e tutti i preti che si sono battuti e si battono contro la mafia. Tuttavia vedo che un argomento smuove veglie continue in piazza delle Sentinelle in Piedi ma l’altro, la mafia, le ha mosse solo dopo l’attentato a Falcone e poi a Borsellino. La critica era per una tizia ( di cui non ricordo il nome) che denigrava Bergoglio chiamandolo “l’argentino” e giù con tanto veleno.. Pur definendosi cattolica. Poi come hai sottolineato giustamente Tu o un altro , non ricordo, quelli che la combattono sono rimasti soli. E sinceramente non capisco perché gli argomenti tocchino Boko Aram o come si chiama e non altri temi a noi più vicini , se non gay e sentinelle e PMA ecc. Talvolta ho la sensazione che si alimenti la paura verso i musulmani con certi argomenti. Senza considerare che ci sono persone musulmane di seconda generazione, che si sentono italiane e che si sentono oggetto di razzismo. Hai mai letto il blog Yalla ( non so se si scrive così) . Ma non provo paura per queste persone. O meglio per un Boko Aram si provo paura. Ma la paura non è utile e penso che se questi ragazzi si sentiranno integrati nel nostro tessuto sociale italiano non andranno ad ingrossare ed ingrassare le file degli jiaidisti ( o come si scrive non ricordo) .

                    • beppe scrive:

                      ale, quando la smetterete di prender lucciole per lanterne. quelli come te sono talmente APERTI che stenderanno il tappato rosso a chi ci annienterà. apri gli occhi.

            • Ale scrive:

              @ Per favore : il contrasto tra una che si professa cattolica praticante (Non ricordo il nome della tizia) e poi scrive su Tempi.it a proposito di Bergoglio definendolo in tono sprezzante “l’argentino” e giù con critiche velenose se permetti fa un poco stridore..l’articolo riguardava sempre quello che questo papa, unico, sta facendo contro la mafia. Entrambe l’abbiamo criticata, anche Filomena che è agnostica figurati..e mi riferivo a quel fatto. Poi che Raider sia lunghino nelle sue esposizioni, e’ un dato di fatto e mi dispiace perché mi viene sempre da leggerlo perché penso sia una persona molto informata e forse con una discreta cultura. Io mi diverto a leggere il pensiero di chi la pensa diversamente da me perché mi porta a valutare anche aspetti e punti di vista diversi dal mio e non mi annoio. Ora se te ed altri siete disturbati da ciò, non leggermi se ami avere e leggere solo condivisioni di idee . Poi di Giovanna non parlo perché sono fatti miei. Io la ignoro e spero faccia altrettanto. Lei se crede idem. Il giorno che ci butteranno fuori, perché vi disturbiamo ne prenderemo atto.

              • Per Favore! scrive:

                L’unica cosa che disturba è vedere anime belle che si divertono a dare a tutti lezioni di rispetto per il prossimo, civiltà, fede, intelligenza, onestà, limpidezza, educazione, standosene un gradino sopra gli altri. E che lo fanno divertendosi a sbeffeggiare in modo sprezzante quello che scrivono gli altri, giornalisti del sito compresi. Insomma le virtù tanto invocate non vengono mai applicate.

                Ritieni che il tuo primo commento in questa pagina sia il frutto del tuo “valutare anche aspetti e punti di vista diversi dal mio”? O che lo sia quello di Filomena a Su Connottu appena qui sopra? Io ci leggo solo dileggio fatto di arroganza e disprezzo per il prossimo.

                Sei tu, ad esempio, la Ale che ha postato commenti a raffica – quelli tutti pieni di maiuscole volutamente derisorie – nell’articolo sulla coppia con otto figli?

                • Ale scrive:

                  @ Per favore: la Processione di Oppido con le sue soste, guarda caso sempre in quel punto, erano già balzate agli onori delle cronache anni addietro. E meno male che qualcosa sta cambiando. Ma è evidente che ciò da tanto tanto fastidio.. ed è ancora più evidente che le Procure sono sole, come lo sono stati i preti ammazzati perché non allineati al pensiero mafioso. Questo Papa li ha scomunicati. Punto. Poi io non mi sono dichiarata mai “anima bella” ed ho detto che ha ragione Eques Fides a dire che sono Tiepida. Beati voi che avete solo dogmi e certezze. La coppia con otto figli sarà bella quanto vuoi ma non sostenete che è Normale!!! E ci metto anche qui la maiuscola e i punti esclamativi. Come li metto quando leggo che Dio “sembra il genio della lampada” per alcuni commenti fatti da forse troppa gente.

                  • Per favore! scrive:

                    Non hai detto che sei un’ “anima bella” ma ti comporti da “anima bella”, con le lezioni che servi agli altri ma che tu non pratichi mai: “medico, cura te stesso”.

                    Questo perchè la tua idea di confronto con il prossimo si riduce al dileggio ringhioso e alla derisione offensiva: cosa altro sono le insinuazioni generalizzate e in malafede che hai scelto di utilizzare qui nel tuo primo commento oppure le maiuscole che ti vanti di usare a pioggia rispondendo ad un commento dove la maiuscola era utilizzata solo per chiarire che si trattava di Dio? Il tuo concetto di “rispetto del prossimo” è proprio particolare!

                    P.S. Veramente già San Giovanni Paolo II aveva scomunicato i mafiosi il 9 maggio del 1993 nella piana di di san Gregorio ad Agrigento.

                    • Ale scrive:

                      Quando non si sa più cosa dire si diventa aggressivi? Per Favore prendi ti una tisana e rilassati. Non potevi scegliere nickname più appropriato.

                    • Per Favore! scrive:

                      Per il commento qui sotto:

                      Quando non si sa più cosa dire si consigliano tisane “evasive”, invece di applicare un briciolo dell’onestà intellettuale che si predica.

                      La verità è che il confronto leale è l’ultima cosa che ti interessa, perchè si capisce bene di che pasta sono fatti i tuoi commenti. Non c’è altro da dire.

                    • Ale scrive:

                      @Per Favore io non sono evasiva. Solo che la vita e’ già così complicata che incavolarsi su un blog non ne vale la pena. Alcuni usano termini che possono suonare aggressivi io preferisco buttarla sul sarcasmo . O sul ridere ..ad esempio per Stoppani con la sua doppietta caricata a sale grosso per proteggere i gatti da Bigazzi. Comunque Giovanni Paolo II non ha scomunicato ma ha detto “mafiosi convertitevi” e se permetti suona un poco diverso dal dire “chi è mafioso e’ scomunicato”. Sono sarcastica perché avevo il paraocchi e come tante credevo che “bastasse non far del male ad alcuno e cercare di aiutare il prossimo per essere amati da Dio” ma non è così e quando meno te lo aspetti Lui ti mette alla prova …li casca il “miccio” perché anche se non si rende il male ricevuto, perché va contro la propria etica e credo.. non riesci a capire perché siano accadute quelle cose, ti senti sola e abbandonata e ti allontani, tutto sembra assurdo. Quindi per questo ti dico che sono Tiepida e che forse il mio era un credere superficiale. Per questo non vado più a Messa. Sarei una grande ipocrita se ci andassi.Ma al tempo stesso non riesco a trattenermi quando leggo di persone che pensano ci sia sempre la Divina Provvidenza. Invece ai gay fino a pochi mesi fa non avevo mai pensato, ne conosco alcuni, simpatici e simpatiche che non sbandierano un bel niente della loro sessualità…penso che un gay non ha scelto di essere gay ma c’è nato così . Invece penso che un mafioso possa scegliere se seguire una strada o l’altra. E credo che prima di giudicare si dovrebbe cercare di calarci uno nei panni dell’altro, tranne quelli del mafioso. I gay mi fanno più pena di un mafioso. E’ legittimo ciò o no?! Mi dispiace che vengano ghettizzati e penso che soffrano per questo. La processione di Oppido era una barzelletta da un po’ di anni con quelle soste..

          • filomena scrive:

            @Ale la signora Giovanna per sua ammissione è una “casalinga disperata” e di tempo ne ha da vendere tra una spolverata ai pavimenti e un buon pranzetto per il marito quando torna dal lavoro stanco.

            • giovanna scrive:

              Eccola là, il/ la maschilista doc,gli/ le nomini la parola “casalinga” e va fuori di testa !
              Intanto un marito ce l’ho , e ci vigliamo pure un mondo di bene, alla faccia tua, pettegolo/a e invidioso/a ! :-)
              E comunque,caro Gianni-Filomena, a frequentare raduni di lesbiche un marito non lo trovi di sicuro !

  4. Menelik scrive:

    Le porcherie che insinuate sono degli sputi in faccia a chi contro la mafia sta lavorando ogni giorno rischiando la pelle, anche e soprattutto negli oratori e nelle parrocchie, per strappargli anche solo un pochino di potere.
    Ma come fa la redazione a sopportarvi, mi chiedo.
    E siamo in tanti a chiedercelo, qua.

  5. BIASINI scrive:

    “La Procura apre un fascicolo”! Sono curioso di sapere quale reato sarà imputato agli “inchinandi”. Quello di associazione esterna per inchino della Madonna? Ma questi ( i magistrati) non hanno di meglio da fare?

    • Menelik scrive:

      Infatti….ieri hanno detto al TG che i 25 portantini sono stati identificati.
      Me cojjoni !!!!
      E qua ce voleva giusto Scerlok Holmes.
      Quelli nel loro paese li conoscono anche i gatti.
      Hanno identificato chi ha dato l’ordine di fermarsi.
      Ecco, quello è già qualcosa.
      Se fosse in una confraternita VERA, e non folcloristica, convocano una riunione straordinaria e quello lo cacciano.
      In più farebbero anche un rimpasto, e se il priore era al corrente e ha lasciato passare tutto facendo finta di niente, anche lui frulla.
      Le confraternite sono associazioni laiche, private, ma seguono le direttive del parroco, e dunque andando su, si arriva al vescovo.
      Se il vescovo dice picche, e il parroco fa il passaparola…….gli amici del mafioso fanno passi lunghi e ben distesi e si sciacquano dalle scatole.
      Ci possono essere divergenze col parroco, ma non su questo tipo di cose.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana