Google+

In Venezuela le famiglie devono razionare il dentifricio

luglio 10, 2017 Redazione

«Sono sempre stata abituata a lavarmi i denti la mattina e prima di andare a letto. Ora però non posso più permettermelo». Testimonianze della crisi del paese sudamericano

epa05155581 A woman shops in a supermarket in Caracas, Venezuela, 11 February 2016. Venezuelan Parliament has declared the 'National food crisis' and called the UN agencies FAO and Uniced to assess the risk of scarcity in the Venezuelan population.  EPA/MIGUEL GUTIERREZ

«Sono sempre stata abituata a lavarmi i denti la mattina e prima di andare a letto. Ora però non posso più permettermelo e lo faccio solo al mattino». Margarita Rangel è l’emblema della crisi economica che ha colpito il Venezuela e che ha innescato le proteste antigovernative contro il presidenteNicolas Maduro. La repressione dell’esercito ha già portato alla morte di oltre 90 persone.

Rangel vive in un sobborgo della capitale Caracas, dove lavora in una fabbrica statale di cosmetici. Un tubetto di dentifricio costa la metà del suo salario settimanale, che è quello minimo previsto dallo Stato e percepito dal 32 per cento della forza lavoro del paese. Nonostante l’1 luglio Maduro abbia aumentato per la terza volta in un anno il salario minimo a 250 mila bolivar, una famiglia media di cinque persone può sopravvivere al massimo per una settimana. Come riportato dal Washington Post, l’82 per cento delle famiglie vive sotto la soglia della povertà.

La donna ha dovuto eliminare dalla dieta familiare la carne di manzo, di pollo, l’insalata e la frutta. Può permettersi soltanto riso, fagioli, sardine e qualche uovo ogni tanto. «Una volta bevevamo del succo e mangiavamo della cioccolata. Mi mancano molto». Nel suo quartiere vive anche Rainer Figueroa, 30 anni, che ha smesso di giocare a calcio perché «non potevo più permettermi di bruciare calorie». Negli ultimi sei mesi ha perso quasi dieci chili per la mancanza di cibo. «Non ho più neanche i soldi per prendere l’autobus e portare mio figlio a giocare al parco nel weekend».

Con l’inflazione cresciuta del 700 per cento quest’anno, gli aumenti dei salari sono inutili. La produzione infatti non è migliorata nel paese e solo nel 2016 l’economia è crollata dell’11 per cento. «Un tempo mi piaceva cucinare ma ora non ho più niente da preparare», conclude Rangel. «Non vedo neanche più i miei amici perché finiamo sempre a parlare di tutto quello che non abbiamo più».

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Arriva in gruppo tra gli ultimi, guarda tutti dritto negli occhi, mostra i muscoli e fa subito la voce grossa. E no, non è un bullo. Parliamo, piuttosto, della SUV Volkswagen T-Roc. Destinata a scendere in lizza nel segmento di mercato più frizzante, combattuto e attraente del momento, vale a dire quello delle sport utility […]

L'articolo Prova Volkswagen T-Roc proviene da RED Live.

In KTM hanno le idee chiare: il futuro della mobilità è elettrico. Ecco perché la nuova KTM Freeride E-XC, rinnovata da cima a fondo, è solamente un punto di partenza

L'articolo KTM Freeride E-XC, l’enduro green proviene da RED Live.

Prima erano una cosa sola. Ora sono divise. O meglio, in futuro avranno specializzazioni e target diversi. Volvo e Polestar, quest’ultima sino a ieri divisione ad alte prestazioni del brand svedese, si sono separate e vivranno di luce propria. Polestar, oltretutto, cambierà pelle, passando dall’elaborazione ufficiale dei modelli della Casa nordica alla realizzazione di vetture […]

L'articolo Polestar 1: il nuovo mondo proviene da RED Live.

Il progetto Émonda è nato per dimostrare che Trek era non solo in grado di costruire la bicicletta di serie più leggera al mondo, ma di renderla anche capace di offrire elevate performance. I confini della ricerca sembrano essere fatti perché li si possa superare e ciò che è successo con il MY 2018 lo dimostra: […]

L'articolo Nuova Trek Émonda 2018, la leggerezza non ha limiti proviene da RED Live.

La sfida che attende la nuova Seat Arona, al debutto tra le SUV compatte, ricorda quella di Kung Fu Panda contro le “Leggende Leggendarie”. Una outsider dalle dimensioni contenute, agile, scattante e con tante frecce al proprio arco che affronta senza alcun timore reverenziale i “mostri sacri” della categoria. Forte di una vitalità, sia estetica […]

L'articolo Prova Seat Arona proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download