Google+

In un paese senza distinguo Gatlin avrebbe vinto. E basta

agosto 17, 2017 Fred Perri

Se si fosse pronunciato “Gatlén”, alla francese, adesso dall’altra parte delle Alpi starebbero a stappare lo champagne, a sparare i mortaretti e a urlare “W la France”

Gatlin-ansa

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – Non c’è niente di peggio di un sogno collettivo che non si realizza. Un conto è l’individuo, un conto è la massa informe della “ggggente” che aspetta l’Evento che non arriva. Bolt doveva chiudere la sua avventura agonistica sui 100 metri con un oro ai Mondiali di Londra e invece spunta il reprobo Gatlin, 35 anni, cinque dei quali scontati per due condanne per doping. Il pubblico di Londra, il presidente dell’atletica mondiale, la stampa hanno fatto “buuu”. Tutti hanno celebrato Bolt, ma con l’incazzatura sotto pelle. Giusto, sbagliato, discutiamo? Non mi interessa. Quello che voglio dire è che se Gatlin fosse stato italiano, noi teste d’abbacchio saremmo stati i primi a dirci: eh, però, eh non so. Mi è tornata in mente la vicenda della testata di Zidane a Materazzi. Se fate un sondaggio nel nostro bel paese e chiedete al popolo chi dei due è meritorio di stima, non ci saranno dubbi, vincerà il Zizou per distacco. Ma se Gatlin si fosse pronunciato “Gatlén”, alla francese, adesso dall’altra parte delle Alpi starebbero a stappare lo champagne, a sparare i mortaretti e a urlare “W la France”. E lo farebbero anche in Germania, Spagna, Inghilterra. Gli stessi inglesi che hanno fatto i sostenuti su Gatlin, quando Christie, quattro anni prima sotto processo per doping, vinse l’oro a Barcellona illuminarono Buckingham Palace. Compagni, amici e bastardi di ogni genere e grado, per noi è tardi, ma i nostri figli mandiamoli in un paese senza distinguo, dove si apprezza il successo dei propri simili.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi