Google+

In Gran Bretagna crescono gli aborti selettivi in base al sesso

gennaio 11, 2013 Elisabetta Longo

Lo ha detto il ministro della salute, rendendo note le statistiche sul fenomeno. Soprattutto nelle famiglie di immigrati nascono meno bambine

Il ministro della salute, Earl Howe, ha dovuto ammettere che in Gran Bretagna stanno aumentando il numero di aborti illegali su feti di sesso femminile. Le statistiche che riguardano le nascite di maschi e femmine riportano dati in linea con precedenti rilevazioni, ma quando si analizzano quelli relativi a madri immigrate le cose cambiano: nascono meno bambine.
Howe ha detto che «negli anni tra 2007 e 2011 i dati delle nascite variano sensibilmente a seconda della nazionalità della madre». Lord Alton, il deputato che gli ha sottoposto la questione, mirava a proporre la registrazione obbligatoria negli ospedali dei feti abortiti. Ma Howe ha risposto che questo non avverrà, perché introdurre tale criterio impone l’introduzione di questioni etiche e cliniche che non vuole vengano discusse.

PREFERENZE. Ogni giorno in Gran Bretagna avvengono 600 interruzioni di gravidanza, ma l’anno scorso il Daily Telegraph ha scritto che, sempre più spesso, i medici si sono sentiti chiedere di effettuare aborti in virtù del sesso del nascituro, a discapito delle femmine. E uno studio dell’università di Oxford ha indagato sul fatto che tra il 1990 e il 2005 il numero delle femmine è stato di gran lunga superiore. Un accademico canadese, il dottor Rajendra Kale, ha pubblicato nel gennaio 2012 uno studio sul fenomeno, arrivando alla conclusione che sarebbe meglio non rivelare ai genitori il sesso del feto fino alla trentesima settimana. Questo perché, come da lui stesso notato in Canada, i genitori cinesi, coreani, indiani hanno chiaramente una preferenza che li porterebbe a decisioni drastiche.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Potenza esagerata, guidabilità di alto livello e un motore capace di stupire per gestibilità ed erogazione. La Panigale V4 apre una nuova era in casa Ducati e lo fa non solo per le prestazioni ma anche per come le “serve” al pilota. Non è solo l’ultima supersportiva Ducati è un cambio di filosofia, che potrebbe piacere a molti

L'articolo Prova Ducati Panigale V4 S proviene da RED Live.

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi