Google+

In arrivo nuove serie tv ma non affezionatevi troppo, la loro fine potrebbe essere già scritta

gennaio 7, 2013 Paola D'Antuono

Ricomincia la stagione televisiva. Tante le novità, su cui però aleggia la maledizione della cancellazione. Quest’anno potrebbe toccare a Revolution, di J.J. Abrams e Non fidarti della s*** dell’interno 23.

La stagione cinematografica è iniziata sotto i migliori auspici, quella televisiva con l’ombra della chiusura anticipata. Il 2013 sarà una specie di anno di transizione per la lunga serialità televisiva, che dopo anni di sperimentazioni e successi per certi versi pari a quelli dei blockbuster hollywoodiani, ha preso qualche granchio di troppo. Il mercato televisivo ora vive alla giornata: si mandano in onda un paio di puntate, dieci a voler essere generosissimi, e se il pubblico non risponde in maniera immediata si va tutti a casa.

J.J.REVOLUTION. È successo anche al Re Mida (o ex) J.J. Abrams, che ha visto la sua Alcatraz essere mandata in pensione anticipata dopo la prima deludente stagione. Non si conoscono ancora le sorti del suo esperimento successivo Revolution, serial che racconta un mondo privo di corrente elettrica. I primi dieci episodi sono stati un successo, tanto da spingere la Nbc a ordinarne altri dieci, in modo da avere una serie completa di venti puntate. Di questi periodi, un’autentica rarità. In questi giorni però, sono comparsi numerosi articoli in rete con le conferme e le cancellazioni della prossima stagione. Sulla testa di Revolution pende la scure dell’incertezza: voci di corridoio parlano dell’ennesima fine prematura, staremo a vedere.

ADDIO USA, BENVENUTA ITALIA. In Italia la serie sarà trasmessa a partire dal 15 gennaio 2013 su Steel. Da giorni su Mediaset Premium impazza la pubblicità che ne annuncia l’imminente prima visione. E se non dovesse essere confermata la seconda stagione? Pazienza, gli spettatori se ne faranno una ragione, del resto non sarebbe la prima volta. È successo già nelle scorse stagioni con Flash Forward, Undercovers (povero J.J. Abrams), la costosissima Terranova, Pan Am e le ultime in ordine di tempo, Last Resort e Amiche Nemiche, mandate in onda qualche mese fa, dopo l’annuncio della loro chiusura dopo la prima, deludente stagione. Il 5 febbraio esordirà su Fox Non fidarti della s*** dell’interno 23, con James Van Der Beek (ex Dawson) nel ruolo di se stesso. La serie è arrivata alla sua seconda stagione, ma sembra che non ce ne sarà una terza. A voi la scelta se godervi una manciata di episodi o lasciar perdere del tutto.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.