Google+

Imberti (Tempo): «Di Pietro può riuscire dove Fini ha fallito» – Rassegna stampa/2

giugno 23, 2011 Redazione

Nicola Imberti spiega a Tempi che cosa è successo e quali conseguenze avranno le ultime sedute parlamentari: «Di Pietro sta strizzando l’occhio alla destra sociale e così spera di raggiungere un 13% di votanti. Se lui e Berlusconi hanno confabulato assieme è perché questo atteggiamento fa comodo al premier, che vede Bersani indebolito e la sua posizione in Parlamento stabile»

Nicola Imberti, cronista politico del Tempo, legge per Tempi gli ultimi sviluppi della politica italiana dopo le parole di Berlusconi a Camera e Senato e le discussioni parlamentari: «Di Pietro vuole vedere il premier scomparire dall’agone politico e ora che questo momento si avvicina deve massimizzare il risultato della sua opposizione. Cerca l’appoggio dei delusi del centrodestra e può riuscire dove ha fallito Fini».

Ieri in Parlamento tutti sono rimasti stupiti dal discorso di Antonio Di Pietro, che ha criticato Pd e Sel dopo aver ringraziato Silvio Berlusconi. Ai militanti dell’Idv non è piaciuta neanche la foto che ritrae l’ex magistrato e il premier a colloquio.
Sta facendo un percorso simile a quello della Lega con Bossi. Non c’è dubbio che il suo obiettivo sia vedere Berlusconi scomparire dall’agone politico. E adesso che questo sta avvenendo, dopo le amministrative e il referendum, Di Pietro ha capito che l’elettorato che ha votato contro il Pdl non è solo di centrosinistra. E’ tutta la vita che il leader dell’Idv combatte Berlusconi e adesso che sembra arrivato al tramonto, vuole massimizzare il risultato in vista delle elezioni e porsi come forza di governo.

E per fare questo critica il suo alleato Bersani e il Pd?
C’è tutta una parte di elettorato delusa da Berlusconi. Di Pietro può e vuole incarnare un concetto di legalità che non è estraneo al centrodestra. Non a caso, in un passaggio del suo discorso, ha detto che l’opposizione a Berlusconi non è solo di sinistra ma anche di destra. C’è anche bisogno di qualcuno che si opponga al Pdl ma sostenga il mercato. Insomma, sta strizzando l’occhio alla destra sociale e così spera di raggiungere un 13% di votanti. Se lui e Berlusconi hanno confabulato assieme è perché questo atteggiamento fa comodo al premier, che vede così Bersani e il Pd indeboliti e la sua posizione in Parlamento stabile.

Ma non c’è già Gianfranco Fini e Fli che cercano di fare opposizione a Berlusconi da destra?
Sì, Di Pietro infatti sta facendo quello che Fini non è riuscito a fare. Io conosco molti elettori partiti con Alleanza Nazionale e che ora sarebbero disposti a votare un progetto come quello di Di Pietro. Io penso che possa funzionare, del resto, ricordiamoci che gente come Travaglio è giustizialista ma non di sinistra.

E la maggioranza come esce dalla votazione sul dl sviluppo?

Sicuramente rafforzata. L’ha ammesso anche uno come Di Pietro. Ora però Berlusconi deve dare qualcosa a questa maggioranza. Da qui a settembre deve fare qualcosa che lo rafforzi politicamente ma mi pare che abbia intuito qual è il percorso che deve fare e mi sembra intenzionato a farlo. Poi il primo luglio Alfano sarà nominato segretario e potrebbe essere l’occasione giusta per rilanciare l’azione di governo. Del resto, l’opposizione è sempre più debole sul piano dei numeri e della proposta politica. Le opposizioni di Bersani, Casini, Fini, Vendola e Di Pietro sono molto distanti.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.