Google+

Imberti (Tempo): «Di Pietro può riuscire dove Fini ha fallito» – Rassegna stampa/2

giugno 23, 2011 Redazione

Nicola Imberti spiega a Tempi che cosa è successo e quali conseguenze avranno le ultime sedute parlamentari: «Di Pietro sta strizzando l’occhio alla destra sociale e così spera di raggiungere un 13% di votanti. Se lui e Berlusconi hanno confabulato assieme è perché questo atteggiamento fa comodo al premier, che vede Bersani indebolito e la sua posizione in Parlamento stabile»

Nicola Imberti, cronista politico del Tempo, legge per Tempi gli ultimi sviluppi della politica italiana dopo le parole di Berlusconi a Camera e Senato e le discussioni parlamentari: «Di Pietro vuole vedere il premier scomparire dall’agone politico e ora che questo momento si avvicina deve massimizzare il risultato della sua opposizione. Cerca l’appoggio dei delusi del centrodestra e può riuscire dove ha fallito Fini».

Ieri in Parlamento tutti sono rimasti stupiti dal discorso di Antonio Di Pietro, che ha criticato Pd e Sel dopo aver ringraziato Silvio Berlusconi. Ai militanti dell’Idv non è piaciuta neanche la foto che ritrae l’ex magistrato e il premier a colloquio.
Sta facendo un percorso simile a quello della Lega con Bossi. Non c’è dubbio che il suo obiettivo sia vedere Berlusconi scomparire dall’agone politico. E adesso che questo sta avvenendo, dopo le amministrative e il referendum, Di Pietro ha capito che l’elettorato che ha votato contro il Pdl non è solo di centrosinistra. E’ tutta la vita che il leader dell’Idv combatte Berlusconi e adesso che sembra arrivato al tramonto, vuole massimizzare il risultato in vista delle elezioni e porsi come forza di governo.

E per fare questo critica il suo alleato Bersani e il Pd?
C’è tutta una parte di elettorato delusa da Berlusconi. Di Pietro può e vuole incarnare un concetto di legalità che non è estraneo al centrodestra. Non a caso, in un passaggio del suo discorso, ha detto che l’opposizione a Berlusconi non è solo di sinistra ma anche di destra. C’è anche bisogno di qualcuno che si opponga al Pdl ma sostenga il mercato. Insomma, sta strizzando l’occhio alla destra sociale e così spera di raggiungere un 13% di votanti. Se lui e Berlusconi hanno confabulato assieme è perché questo atteggiamento fa comodo al premier, che vede così Bersani e il Pd indeboliti e la sua posizione in Parlamento stabile.

Ma non c’è già Gianfranco Fini e Fli che cercano di fare opposizione a Berlusconi da destra?
Sì, Di Pietro infatti sta facendo quello che Fini non è riuscito a fare. Io conosco molti elettori partiti con Alleanza Nazionale e che ora sarebbero disposti a votare un progetto come quello di Di Pietro. Io penso che possa funzionare, del resto, ricordiamoci che gente come Travaglio è giustizialista ma non di sinistra.

E la maggioranza come esce dalla votazione sul dl sviluppo?

Sicuramente rafforzata. L’ha ammesso anche uno come Di Pietro. Ora però Berlusconi deve dare qualcosa a questa maggioranza. Da qui a settembre deve fare qualcosa che lo rafforzi politicamente ma mi pare che abbia intuito qual è il percorso che deve fare e mi sembra intenzionato a farlo. Poi il primo luglio Alfano sarà nominato segretario e potrebbe essere l’occasione giusta per rilanciare l’azione di governo. Del resto, l’opposizione è sempre più debole sul piano dei numeri e della proposta politica. Le opposizioni di Bersani, Casini, Fini, Vendola e Di Pietro sono molto distanti.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana