Google+

Il Venezuela sprofonda, e Maduro che fa? Inventa complotti

maggio 16, 2016 Redazione

Il paese è allo sbando e il presidente dispone il sequestro delle fabbriche che hanno interrotto la produzione e arresta gli imprenditori

Articolo tratto dall’Osservatore romano – La situazione in Venezuela si fa sempre di giorno in giorno più esplosiva. Il vice presidente, Aristóbulo Istúriz, ha annunciato oggi che — nonostante le quasi due milioni di firme raccolte — non si terrà alcun referendum per la revoca del capo dello Stato, Nicolás Maduro.

Il presidente, che due giorni fa ha dichiarato lo stato d’emergenza per proteggere il Paese da un presunto golpe ordito dagli Stati Uniti, ha disposto il sequestro di tutte le fabbriche che hanno interrotto la produzione e l’arresto dei loro proprietari. Con questa dichiarazione Maduro si è riferito in particolare a quattro stabilimenti della Cervecería Polar — tra le principali fabbriche di birra del Paese sudamericano — che, una ventina di giorni fa, hanno fermato la propria produzione nell’impossibilità di potere accedere alle valute estere, senza le quali non possono importare le materie prime necessarie.

In un discorso trasmesso da radio e televisione, il leader chavista ha attaccato gli uomini d’affari, accusandoli «di promuovere una guerra economica». Nello stesso intervento, Maduro ha anche ordinato una serie di manovre militari senza precedenti per preparare le truppe a un’eventuale invasione o rivolta interna.

Il Venezuela, uno dei Paesi con le maggiori riserve petrolifere al mondo, è sull’orlo del fallimento per il basso costo del petrolio e la gestione — definita «dissennata» dagli analisti — dell’economia. Da ultimo, la settimana lavorativa per i dipendenti pubblici è stata ridotta a due giorni per problemi di approvvigionamento elettrico.

Foto Ansa


Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. Menelik scrive:

    Va be’.
    Un altro paese dall’economia comunista che crolla.
    Normale amministrazione.
    Anche loro come è successo ai Russi, quando riusciranno a sbarazzarsi di quella zavorra criminale che è il comunismo, potranno guardare al futuro con fiducia e ricostruire uno stato decente.
    Spero per i Venezuelani ci riescano presto e con meno sofferenze e lutti possibili.
    Ma non c’è alternativa: devono sbarazzarsi di quella zavorra.
    E’ un passaggio obbligato per riprendere a sperare nel futuro.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana