Google+

Il Tamagotchi è tornato, l’uovo virtuale ora si schiude grazie a un’app

marzo 4, 2013 Paola D'Antuono

Negli anni Novanta il giochino made in Giappone impazzava tra i più giovani. Oggi i cuccioli virtuali si potranno crescere sul telefonino, sperando di replicare i successi del passato

Chi l’avrebbe mai detto che un giorno ci saremmo trovati a parlare un’altra volta di Tamagotchi? Un giochino ben conosciuto dai ragazzini che negli anni Novanta ne volevano uno a tutti i costi, con il benestare dei genitori che potevano così dribblare la richiesta di cani, gatti, criceti e pappagalli parlanti. Nato nel 1996, il Tamagotchi fu inventato da un’azienda di giocattoli giapponese che riuscì a esportare con successo l’innovativo passatempo portatile anche nel resto del mondo. Si trattava di un gioco elettronico tascabile il cui scopo era occuparsi di un cucciolo virtuale. Attraverso tre bottoncini, A, B e C, il giocatore interagiva con il suo animaletto, di cui doveva prendersi cura quotidianamente facendolo mangiare e bere, giocando con lui, pulendo i suoi bisogni, controllando la sua crescita e sgridandolo in caso di capricci. Un impegno che, se veniva troppo spesso trascurato, causava la morte del cucciolo.

UOVA. Proprio la fine dell’animaletto da compagnia era stata al centro di proteste vigorose di genitori e psicologi, che l’avevano persino definito “un giocattolo incubo”. Il Tamagotchi subì diverse trasformazioni sino a giungere alla sua fine nel 2007, dovuta anche all’avvento di console di ultima generazione e giochi decisamente più accattivanti. Ora però il cucciolo virtuale è tornato sotto forma di applicazione per smartphone Android, a colori e più elaborato nella grafica, anche se rimane intatta l’aura vintage. Basterà scaricare l’app Tamagotchi Life per rivivere i favolosi anni Novanta, quando quaranta milioni di uova virtuali si schiudevano dando vita ad altrettanti cuccioli tascabili.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

Seppur presentato nel 2016, il sistema di trazione integrale della Focus RS è tutt’oggi una soluzione ingegneristica avanzata ed è raro trovarne una descrizione chiara e completa. Siete sicuri di avere capito come funziona? Leggete per scoprirlo!

L'articolo Magia elettronica! La trazione integrale della Ford Focus RS proviene da RED Live.

In attesa della prova ecco le prime informazioni sul test che ci vedrà a Valencia in sella alla nuova Ducati Panigale V4

L'articolo Ducati Panigale V4 in attesa della prova proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download