Google+

Il Senato vota la fiducia al dl lavoro. Proteste in aula M5S

maggio 7, 2014 Chiara Rizzo

Con 158 sì e 122 no a Palazzo Madama è passato il decreto legge Poletti, che ora torna all’esame della Camera con le modifiche volute da Ncd. I senatori grillini si sono ammanettati per protestare contro quello che hanno ribattezzato “Precari act”

Il Senato ha votato con 158 sì e 122 no la fiducia al decreto legge Poletti. Il voto di fiducia era stato posto stamattina dal governo. La seduta a Palazzo Madama è ripresa alle 13, e dalle 15 sono iniziate le dichiarazioni di voto dei vari gruppi, mentre il Movimento 5 stelle ha messo in scena una protesta. La chiama al voto è stata anticipata alle 16, mezz’ora rispetto all’orario inizialmente previsto.

BAGARRE IN AULA. Durante le dichiarazioni di voto di una delle senatrici grilline, Nunzia Catalfo, i colleghi del movimento hanno mostrato delle t-shirt con la scritta “Schiavi mai”. Prima del voto, la seduta ha dovuto essere sospesa per qualche momento perché i senatori grillini si sono ammanettati tra di loro. Il senatore Francesco Campanella, espulso a febbraio dal M5s, ha criticato la protesta definendola «ostentazione esibizionista di un’opposizione sterile».

IL  TESTO VOTATO.  Il testo votato è stato quello uscito dalla commissione Lavoro che, tra le altre modifiche rispetto al testo approvato dalla Camera, vede la cancellazione dell’obbligo per le imprese di assumere la quota di lavoratori precari eccedente il 20 per cento (le aziende, nel nuovo testo, se assumeranno oltre un quinto dei loro dipendenti con contratti a termine dovranno pagare dal 20 al 50 per cento della retribuzione, come sanzione). Il punto è stato introdotto dopo una lunga “trattativa” tra il governo e Ncd di Angelino Alfano.

FORZA ITALIA: «EMERGONO I PROBLEMI INTERNI AL PD». Sulla decisione dell’esecutivo di porre la fiducia, erano state diverse le critiche. Particolarmente dura la senatrice Fi Manuela Repetti, che ha evidenziato che la scelta del governo «mette in rilievo ancora una volta i problemi interni al Pd, con una frangia da sempre rappresentativa dei sindacati, che non accetta un cambiamento reale che possa finalmente riattivare un mercato del lavoro reso immobile da anni di dominio sindacale». Repetti ha poi aggiunto che «Il dl andava nella direzione giusta, ma la Cgil vorrebbe di più. Ecco quindi l’ennesima fiducia per evitare la palude e le insidie della sinistra conservatrice». Per la collega di partito Anna Maria Bernini, inoltre, «Nel testo finale c’è più Fornero che Biagi, non c’è flessibilità in entrata. C’è, insomma, tutta l’impotenza di un presidente del Consiglio che pretende di governare a colpi di slogan e slide». Il Movimento 5 stelle invece ha ribattezzato il nuovo testo “Precari act”: per il senatore grillino Maurizio Buccarella la fiducia «Significa che il lavoro fatto da tutti i nostri portavoce in Senato verrà buttato nel “wc” come se nulla fosse. Ancora una volta il Parlamento viene espropriato di ogni funzione, per la sesta volta il Governo Renzi violenta le istituzioni e la democrazia in questo Paese».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana