Google+

Il premier Ghannouchi si dimette, la Tunisia ricomincia daccapo – Rassegna stampa/1

marzo 3, 2011 Redazione

Centinaia di arresti tra venerdì e sabato in Tunisia, cinque morti per gli scontri con la polizia: la situazione rimane tesa, dopo la caduta del dittatore Ben Ali si è dimesso ieri il premier Ghannouchi. Al suo posto l’ex ministro degli Esteri, durante il governo dell’ex presidente Bourghiba, Beji Caid Sebsi

La caduta del regime di Ben Ali non è bastata per far tornare la calma in Tunisia e per le strade di Tunisi. Il premier ad interim Mohammed Ghannouchi, che aveva preso il posto il 14 gennaio del dittatore Ben Ali, è apparso ieri in Tv per annunciare le sue dimissioni.

“Smorzata l’euforia per la cacciata del vecchio tiranno in doppiopetto, la Tunisia si è trovata quindi quasi daccapo. Con la gente in piazza a invocare riforme politiche  e lavoro: venerdì 88 persone erano state arrestate, sabato altre cento. Cinque i giovani morti negli scontri con la polizia. Una situazione insostenibile per il premier Ghannouchi della transizione che ieri si è difeso: «Non sono un uomo della repressione» ha spiegato aggiungendo di andarsene per favorire «un clima migliore per una nuova era»” (Stampa, p. 11).

Al suo posto è stato nominato, dal presidente della Tunisia Fouad Mebazza, Beji Caid Sebsi, ex ministro degli Esteri durante il governo del presidente Bourghiba, che ha guidato il paese dal 1957 al 1987.

“La notizia delle dimissioni di Ghannouchi è stata accolta in silenzio dalle migliaia di persone che da giorni stanno effettuando un sit-in sulla piazza della Casbash di Tunisi. Molti di questi […] vogliono continuare la protesta per convincere l’intera compagine governativa a lasciare. Le azioni distruttive a Tunisi non si sono comunque placate. Appena Ghannouchi si è dimesso, si sono uditi colpi di arma da fuoco e colonne di fumo si sono alzate da diversi punti. E si registrano altri saccheggi” (Stampa, p. 11).

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Una Chevrolet così potente non la si era mai vista. Del resto, mai una Corvette di serie si era spinta tanto in là. La nuova ZR1 promette di scrivere un inedito capitolo della storia della Casa americana. Attesa sul mercato dalla primavera del 2018, la sportiva a stelle e strisce vede il V8 6.2 sovralimentato […]

L'articolo Chevrolet Corvette ZR1 2018: lo show dei record proviene da RED Live.

Il Ciclocross moderno ha poco a che vedere con ciò a cui eravamo abituati: percorsi più tecnici e veloci hanno portato a un cambiamento nelle attitudini dei biker, che devono essere assecondate da biciclette altrettanto evolute. Canyon ha progettato la nuova Inflite CF SLX con in mente proprio queste rinnovate esigenze e l’ha dotata di […]

L'articolo Canyon Inflite CF SLX proviene da RED Live.

Anche se ottima ventilazione, aerazione, visiera amovibile e comfort sono aspetti molto importanti in un casco da bici, la differenza reale la fa la capacità di proteggere… Bontrager ha scelto di affidare la nostra sicurezza alle mani, o meglio, alla tecnologia di MIPS, dotando il nuovo Quantum del MIPS Brain Protection System, che a oggi rappresenta […]

L'articolo Bontrager Quantum MIPS, nuova sicurezza proviene da RED Live.

In questo momento storico, l’immagine che identifica maggiormente la californiana Tesla è quella della dea Shiva che, facendo roteare le otto braccia di cui è dotata, elargisce schiaffi a destra e a manca a tutti i brand concorrenti. Il costruttore americano, parallelamente all’unveiling della straordinaria supercar elettrica Roadster, accreditata di 10.000 Nm di coppia e […]

L'articolo Tesla Semi Truck: il camion elettrico è una belva proviene da RED Live.

L’alternativa alle note Lotus 3-Eleven, KTM X-Bow e Radical SR8 è italiana. E costa (almeno) 200.000 euro. Forte di una lunghissima esperienza nelle competizioni, la parmense Dallara Automobili, specializzata in telai e vetture da pista, ha presentato il primo modello targato della propria storia. Una vettura, non a caso denominata “Stradale”, nata quale barchetta estrema, […]

L'articolo Dallara Stradale: la prima volta proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download