Google+

Il Pd e i No Tav. Confusione sotto i cieli trenocrociati

dicembre 22, 2012 Marco Margrita

I voti degli antagonisti fanno gola a molti, e la confusione regna sovrana sopratutto nel Partito democratico. Altri movimenti in Val di Susa

Avevamo detto che i voti dei No Tav, in termini aritmetici e simbolici, sono contesi tra più forze. Un valore residuale che diversi pezzi di sinistra non vogliono perdere. Un’attenzione che intercetta e provoca un attivismo di riflesso del fronte istituzionale che aveva affidato più di una speranza alla battaglia antitreno come volano per un salto nella grande politica.

Ecco che Sandro Plano, presidente della Comunità Montana che chiude a fine anno, annuncia una candidatura alle primarie per la scelta dei parlamentari Pd. Candidatura che difficilmente si concretizzerà: troppe le 400 firme di iscritti al partito, che in Valle sono solo 300 ed almeno per metà contrari ad ogni cedimento ai No Tav.

Ecco che, a sorpresa, in ticket con il segretario provinciale Curto, si cimenta con le primarie di Sel l’ex sindaco di Avigliana, Carla Mattioli. Sospesa dal Pd per la scelta di confluire, alle amministrative della scorsa primavera, nella lista grillino-rinfondarola antitreno invece che nella convergenza civica con ampi settori del centrodestra “Grande Avigliana” benedetta da Piero Fassino e Pier Luigi Bersani. Avevano, lei e gli altri sospesi, rischiato di spaccare il partito in Piemonte. Partito che, tra l’altro, era già ai ferri corti con lei per via del suo mancato versamento della quota degli emolumenti. Oggi Carla Mattioli abbandona i lidi democratici offrendo il suo volto alla strategia dei vendoliani, in provincia di Torino assai spaccati, per l’attrazione dei voti No Tav.

Insomma, un po’ di confusione sotto i cieli trenocrociati. Non senza personalismi.

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi