Google+

Il menù di Michelle Obama affama i bambini newyorkesi

luglio 10, 2013 Elisabetta Longo

Michelle Obama continua a prendere molto sul serio la campagna “Let’ s move”, da lei voluta e promossa. La first lady infatti continua a girare per le scuole di ogni livello, promuovendo l’alimentazione corretta e il movimento. Ha addirittura indetto un concorso culinario per bambini e lo scopo del concorso era quello di creare una […]

Michelle Obama continua a prendere molto sul serio la campagna “Let’ s move”, da lei voluta e promossa. La first lady infatti continua a girare per le scuole di ogni livello, promuovendo l’alimentazione corretta e il movimento. Ha addirittura indetto un concorso culinario per bambini e lo scopo del concorso era quello di creare una ricetta sana e gustosa, conclusosi ieri con la vittoria di un bambino di 8 anni. Ma mentre Michelle si mostra sempre sorridente e entusiasta, chi prova i suoi menù salutisti lo è un po’ meno. La scuola di New York Burnt Hills-Ballston Lake è una di queste.

CIBI POCO ATTRAENTI. Il Washington Times riporta la voce del sovrintendente scolastico Chris Abdoo, dopo il cambio radicale avvenuto sui tavoli della mensa. «La capo mensa Nicky Boehm e il suo staff hanno lavorato duro per mettere in atto quanto suggerito dalla First lady, ma non ci sono stati che problemi. Innanzi tutto molti alimenti non sono stati apprezzati dagli studenti, che non li hanno acquistati, con un conseguente spreco. E chi invece ha acquistato questo nuovo menù si è lamentato di aver passato il pomeriggio con i morsi della fame, dichiarando quindi di aver perso i soldi spesi». Quindi dal prossimo anno la scuola tornerà al vecchio sistema, proponendo scelte alimentari autonome. Per provare il nuovo menù federale il distretto scolastico ha buttato via 100 mila dollari, con poca soddisfazione degli studenti.

PORZIONI DA FAME. «I liceali si sono lamentati che le porzioni erano troppo piccole e molti altri hanno cominciato a portarsi il pranzo da casa», ha raccontato la signora Bohem, responsabile dell’alimentazione dei ragazzi. Già altre scuole hanno abbandonato, per insuccesso, il menù federale di Michelle, lamentando toni troppo restrittivi nelle linee guida alimentari. Oltre tutto, se tutte le scuole degli Usa adottassero il menù Obama, sarebbero necessari oltre 3,2 miliardi di dollari.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Permette di registrare tragitti, monitorare lo stato del manto stradale, analizzare e condividere con altri appassionati informazioni e dati. Si scarica gratuitamente da Apple Store e Google Play

L'articolo Sicurezza in moto? Arriva Moto App proviene da RED Live.

La coupé dei quattro anelli festeggia il compleanno con un restyling lieve, che porta in dote più potenza e una dotazione arricchita

L'articolo Audi TT 2018, il restyling per i 20 anni proviene da RED Live.

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.