Google+

Il fondatore di Zara e Bershka in bilico tra la filantropia e i tagli con l’accetta

ottobre 30, 2012 Paola D'Antuono

Amancio Ortega Gaona è l’imprenditore spagnolo che ha creato il marchio Zara e controlla un impero da 46 miliardi di euro. Ha appena donato 20 milioni di euro alla Caritas ma si prepara al licenziamento di centinaia di dipendenti.

Capita spesso di chiedersi chi si celi dietro un grande successo. Chi sono i Mister (molto più raramente le Miss) nessuno che si nascondono dietro le loro fortune? Dopo Mr. Ikea, oggi tocca parlare di Mr. Inditex, l’uomo che controlla le più grandi catene di abbigliamento low cost: Zara, Massimo Dutti, Pull and Bear, Bershka, Oysho, Stradivarius. Amancio Ortega Gaona, questo il suo nome, compare da tempo nelle classifiche degli uomini più ricchi d’Europa e del mondo intero. Lo scorso anno si è piazzato al terzo posto dietro al messicano Carlos Slim (il magnate delle telecomunicazioni latinoamericane) e all’inossidabile Bill Gates, fondatore di Microsoft.

MISTER INDITEX. Nato in Spagna nel 1936, figlio di un ferroviere, inizia a muovere i primi passi in Galizia come commesso in alcuni negozi del settore tessile. Dopo anni di gavetta insieme a sua moglie Rosalia Mera fonda un’azienda nel 1975 e a Coruña apre il suo primo negozio, Zara. Da lì in poi con gli anni creerà l’impero che tutti conoscono con il nome di Inditex. Nel frattempo ha divorziato dalla moglie, ma i rapporti lavorativi permangono, e nel 2011 ha lasciato la presidenza del gruppo, pur mantenendo il pacchetto di controllo. Di lui, eccezion fatta per queste notizie, si sa poco. Nessuno lo ha mai intervistato, la sua unica apparizione pubblica risale alla presentazione della quotazione in borsa del gruppo Inditex. Si muove tranquillamente in Spagna, nessuno lo ferma agli angoli della strada perché nessuno lo riconosce, sul Internet si trovano solo due foto del signor Ortega, uomo riservatissimo e dalla vita normale. Di lui si sa solo che odia le cravatte e ama vestire in jeans e camicie e che ha alcuni gravi difetti di dizione. I suoi più grandi amori sono i cavalli e il Deportivo La La Coruña, di cui non perde una partita allo stadio. Non conosce i nomi di tutti i suoi 40mila dipendenti, ma di buona parte, il suo patrimonio è stimato in 46,9 miliardi di euro.

BENEFICENZA E TAGLI. Oggi il suo nome è spuntato sul quotidiano spagnolo El Pais perché il signor Ortega ha donato alla Caritas 20 milioni di euro, in un periodo difficilissimo per l’economia spagnola. Un gesto ammirevole, certo, ma che secondo il giornale spagnolo nasconde una contromossa tutt’altro che generosa. Mr. Inditex, infatti, starebbe mettendo a punto un piano di licenziamenti con l’accetta che farebbe risparmiare al gruppo 31 milioni di euro. Abbattere i costi è la parola d’ordine, anche se il gruppo è in costante crescita e si sta espandendo verso i mercati asiatici. I dirigenti hanno già subito un taglio dello stipendio tra il 5 e il 10 per cento, ma Ortega non si accontenta e pensa a risparmiare in tempi di crisi, tagliando il personale. Ma allora che senso avrebbe la gigantesca donazione alla Caritas? Leggasi alla voce marketing.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana