Google+

Il Duomo di Milano sponsorizzato dai neonazisti. Con 50 euro? La superbufala di Repubblica

aprile 26, 2013 Redazione

Il quotidiano denuncia la presenza di uno sponsor filo-nazista per le guglie del cattedrale. La Veneranda Fabbrica risponde: «Donazione online» su un totale di 2 milioni raccolti

Neonazisti come sponsor impresentabili del Duomo di Milano? Gruppi di skinhead che finanziano i restauri delle guglie? No, semplicemente una «donazione online da 50 euro per la sottoscrizione del progetto collettivo Adotta una guglia, alla quale contribuiscono, attraverso la rete, centinaia di donatori dall’Italia e tutto il mondo» e che, finora, ha raccolto in totale 2 milioni di euro. Questa la risposta della Veneranda fabbrica del Duomo di Milano all’articolo di ieri, a firma di Paolo Berizzi, con cui La Repubblica si è stracciata le vesti, in occasione della festività civile del 25 aprile, per il contributo destinato dall’associazione di promozione culturale e sociale Lealtà Azione ai lavori di restauro del Duomo. Una donazione che, oltretutto, essendo stata fatta online, non poteva in alcun modo essere giudicata o filtrata dalla Veneranda.

ALLARME SON NAZISTI! L’articolo di Berizzi fa notare che il 22 marzo, più di una mese fa, con un attestato, la Veneranda fabbrica del Duomo di Milano ha certificato la collaborazione e «ringrazia l’associazione culturale Lealtà Azione per la donazione a favore dei restauri della Guglia di San Vittore del Duomo di Milano, e per aver aderito alla campagna “Adotta una guglia”». Lealtà Azione sarebbe, stando a quanto riferito da Repubblica, la sigla sotto cui in Lombardia si riuniscono gli skinhead e i neonazi più pericolosi. Lealtà Azione ha ricevuto, per la donazione, un riconoscimento che porta la firma del presidente della Veneranda, Angelo Caloia, fa presente Berizzi, e che campeggia sul sito di Adotta una guglia.
Un «attestato standard, ricevuto da tutti coloro che sostengono il progetto attraverso la rete», precisa la Veneranda, come deciso per tutti quei «soggetti che partecipano al sistema di donazioni online con piccoli importi (10, 20, 50 euro)», proprio come nel caso di Lealtà Azione. Il cui percorso, ovviamente, la Fabbrica «non può giudicare o filtrare», trattandosi di un iter uguale per tutti.

SCANDALISMO A BUON MERCATO. «L’adesione alla campagna in qualità di piccolo donatore – precisa ulteriormente la Veneranda – viene registrata sul solo portale della Fabbrica e non comporta in alcun modo l’incisione del proprio nome su una guglia del Duomo, riservata ai soli grandi donatori con atto e verifiche legali e notarili». Motivo ulteriore per cui la Veneranda, «respinge con fermezza ogni tentativo di inaccettabile strumentalizzazione come quello contenuto nell’articolo citato», che giudica «fuorviante per il lettore fin dal titolo».
«Scandalismo a buon mercato», scrive oggi Avvenire parlando di Repubblica. «È voglia di scandalismo, quella di chi denuncia la presenza di uno “sponsor filo-nazista per le guglie del Duomo”. Scandalismo a buon mercato se si considera che l’importo del contributo ricevuto ammonta all’iperbolica cifra di 50 euro». Mentre le donazioni finora ricevute già sfiorano i 2 milioni di euro. «È evidente  che chiunque può offrire il proprio contributo via web, collegandosi al portale». Ed è «altrettanto evidente che la Fabbrica non può esigere il pedegree dei donatori. Dov’è dunque il misfatto?» A questo Repubblica non ha risposto. Così come si è dimenticata di scrivere “l’iperbolica cifra” del presunto sponsor: 50 euro appunto.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

  1. Enrico scrive:

    repubblica è il bollettino dei Farsei. Qualcuno li informa che il Duomo è stato costruito anche con le offerte delle prostitute milanesi? Se i nazi skin hanno fatto un buon gesto va dato merito. Magari avranno comperato almeno una volta repubblica e loro hanno incassato senza dire niente.

  2. gianluca s. scrive:

    Di che cosa ci stupiamo? E’ Repubblica, appunto.
    A volte vien da chiedersi se valga la pena gettar sassi a tutti i cani che abbaiano..

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana