Google+

Il doppio volto di Milano all’epoca del boom e della “vita sbarluscenta”

ottobre 12, 2017 Francesca Parodi

Nella letteratura italiana la città è simbolo del progresso, ma non senza ombre e inquietudini. Il nuovo libro di Giuseppe Lupo, “Gli anni del nostro incanto”

Milano,_piazzale_Cantore_01

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – Nelle strade della Milano degli anni Sessanta viaggiano insieme su una vespa un padre operaio, una madre parrucchiera e due bimbi piccoli. È la foto in bianco e nero che vent’anni dopo una ragazza mostra alla madre per aiutarla a recuperare la memoria. È anche la foto di copertina di Gli anni del nostro incanto, edito da Marsilio (10 pagine, 16 euro) di Giuseppe Lupo, professore di Letteratura italiana contemporanea presso l’Università Cattolica di Milano e Brescia. Ed è la stessa foto che Lupo vide un giorno tra le pagine di un magazine e che gli diede l’ispirazione per scrivere un romanzo sulla Milano nell’epoca del miracolo economico, negli anni del successo di Sanremo, del sogno delle autostralibro-lupode, e dei satelliti.

«In realtà gli anni Sessanta sono stati per l’Italia allo stesso tempo un periodo esaltante e contraddittorio» commenta a Tempi Lupo. «Milano era la città simbolo di certezza verso il futuro, che avvolgeva i nuovi arrivati con il mito della modernità e del progresso tecnologico. Era la promessa di un benessere democratico con la sua “vita sbarluscenta”. Nell’arco di un decennio però, a partire dalla strage di Piazza Fontana, si sono annidate le ombre e sono cominciate le contestazioni giovanili, gli anni di piombo e del terrorismo». Milano è spesso rappresentata con questo doppio volto: «Elio Vittorini è l’autore che meglio di tutti ha reso omaggio a Milano come luogo della modernità, sovrapponendole il concetto di progresso. Ma una linea di autori, come Umberto Eco e Franco Fortini, osserva i risvolti negativi del boom economico, demonizzando la società di massa».

Queste diverse visioni rispecchiano perfettamente la vitalità della Milano attuale, «che armonizza in sé i Navigli e Brera, luoghi dell’inquietudine della Scapigliatura, e i grattacieli di Piazza Gae Aulenti; i centri commerciali e i salotti; le fabbriche e le università. Questa stratificazione è la forza di Milano, perché la rende una città aperta e dinamica».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Potenza esagerata, guidabilità di alto livello e un motore capace di stupire per gestibilità ed erogazione. La Panigale V4 apre una nuova era in casa Ducati e lo fa non solo per le prestazioni ma anche per come le “serve” al pilota. Non è solo l’ultima supersportiva Ducati è un cambio di filosofia, che potrebbe piacere a molti

L'articolo Prova Ducati Panigale V4 S proviene da RED Live.

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi