Google+

Il contadino e il letame: Caprotti lascia Esselunga con una barzelletta

ottobre 4, 2011 Redazione

Alla presentazione del film diretto da Tornatore “Il mago di Esselunga”, Bernardo Caprotti, patron della catena di supermercati, annuncia che lascerà simbolicamente la presidenza anche se manterrà tutte le deleghe operative dopo la sentenza del tribunale di Milano che gli impone di risarcire le Coop con 300 mila euro. E lui se la cava con una barzelletta

«Vittorio è un grande manager che, stufo del suo lavoro, si ritira in campagna per fare il contadino: il primo giorno sparge letame e gli viene benissimo, il secondo deve scegliere se coltivare patate piccole o grandi e si incarta. Morale: a noi manager vien benissimo spargere merda, è quando dobbiamo prender decisioni che andiamo in crisi».

Scherza con una barzelletta Bernardo Caprotti, patron di Esselunga, che dopo la soprendente sentenza del Tribunale di Milano che lo condanna a risarcire 300 mila euro a Coop per concorrenza sleale con il libro Falce e carrello ha deciso di lasciare la presidenza anche se non venderà Esselunga, né andrà in Borsa. Caprotti manterrà tutte le deleghe operative, ma lascia simbolicamente la carica di presidente.

Annunci e barzellette sono stati fatti alla presentazione del film Il Mago di Esselunga, corto pubblicitario di 16 minuti realizzato dal regista Giuseppe Tornatore, che racconta l’avventura e la storia di Esselunga e che verrà distribuito gratuitamente ai clienti della catena di supermercati.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

Tempi Motori – a cura di Red Live

Sfida a suon di bicilindrici, diversi da sempre per schema motoristico e filosofia. L’irrinunciabile "L" della scuola nostrana senza compromessi di Ducati, con la Monster 1200 S, contro l'inconfondibile classe del boxer BMW R 1200 R. Un tempo erano molto lontane, ma ora qualcosa è cambiato e nel mirino delle due rivali potrebbe esserci lo stesso cliente…

Per una “falla” nel sistema di sicurezza dell’ufficio brevetti australiano, sono stati svelati i disegni della prima SUV della storia del Tridente. Debutterà nel 2016.

Destinata ai Paesi emergenti, l’utilitaria francese abbina un’altezza da terra e una linea da SUV a dotazioni di pregio e un prezzo da discount. Arriverà in Europa con il marchio Dacia?

Fuori dal coro il video realizzato da Ford per promuovere la sua B-Max: legato a una campagna che coinvolge le mamme, chiamate a descrivere l’arrivo di una nuova vita

Sviluppato e realizzato in Giappone, il nuovo casco modulare firmato Kabuto è un concentrato di brillanti soluzioni sviluppate in galleria del vento

Speciale Nuovo San Gerardo