Google+

Il Cavaliere parla come mangia in un McDonald’s

marzo 18, 2017 Pietrangelo Buttafuoco

Renzi cerca l’America in California, Berlusconi l’ha trovata a Segrate. Altro che colpito e affondato. La sua caravella è arrivata in America.

berlusconi

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – Parla come mangi, mangia come parli. Come un cittadino qualunque o, se vi piace, come un Trump qualunque, Silvio Berlusconi s’è seduto al McDonald’s.

Di tutti quelli che dovevano finire male, Berlusconi è quello che doveva finire peggio. Processato per venti lunghi anni, tutti di gogna e di governo, il Cavaliere Silvio non ha avuto la ghigliottina. Non è stato cancellato come la casta del Caf, come Bettino Craxi, come Arnaldo Forlani, come Giulio Andreotti. Anzi, è tornato.

Berlusconi ha fatto la sua lunga traversata nel deserto: assegnato ai servizi sociali in camice bianco, sottoposto alle foto con Vladimir Luxuria, costretto a pagare le Olgettine e però è tornato al timone della sua vita. Altro che colpito e affondato. La sua caravella è arrivata in America.

A differenza di Matteo Renzi che è dovuto andare fino in California per agguantare i segreti della vittoriosa marea popolare e populista il Cavaliere – uomo di mondo più che di mappamondo – è entrato in un McDonald’s, s’è seduto al tavolo, tra la gente, ha stretto mani, ha fatto selfie ed è diventato virale.

L’America tanto cercata da Renzi lui l’ha trovata a Segrate. Altro che California dreaming. Ha chiacchierato, ha salutato, ha preso una spremuta – fedele al digiuno quaresimale – e, popolare e populista, ne ha fatto un film. Ed è subito Trump.

Così è, se vi pare, Berlusconi che torna e parla come mangia. Ed è sempre lì: o lì o là, e anche voi, dovendo scegliere, cosa fareste: tornare al timone della vostra vita o restare aggrappati al mappamondo, dimenticati dal mondo?

Testo tratto dalla rubrica “Olì Olà” in onda su La7 durante la trasmissione Faccia a faccia, domenica in prima serata

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Prima erano una cosa sola. Ora sono divise. O meglio, in futuro avranno specializzazioni e target diversi. Volvo e Polestar, quest’ultima sino a ieri divisione ad alte prestazioni del brand svedese, si sono separate e vivranno di luce propria. Polestar, oltretutto, cambierà pelle, passando dall’elaborazione ufficiale dei modelli della Casa nordica alla realizzazione di vetture […]

L'articolo Polestar 1: il nuovo mondo proviene da RED Live.

Il progetto Émonda è nato per dimostrare che Trek era non solo in grado di costruire la bicicletta di serie più leggera al mondo, ma di renderla anche capace di offrire elevate performance. I confini della ricerca sembrano essere fatti perché li si possa superare e ciò che è successo con il MY 2018 lo dimostra: […]

L'articolo Nuova Trek Émonda 2018, la leggerezza non ha limiti proviene da RED Live.

La sfida che attende la nuova Seat Arona, al debutto tra le SUV compatte, ricorda quella di Kung Fu Panda contro le “Leggende Leggendarie”. Una outsider dalle dimensioni contenute, agile, scattante e con tante frecce al proprio arco che affronta senza alcun timore reverenziale i “mostri sacri” della categoria. Forte di una vitalità, sia estetica […]

L'articolo Prova Seat Arona proviene da RED Live.

Sino a pochi anni fa parlare di auto a guida autonoma era credibile quanto prevedere lo sbarco degli alieni sulla Terra o aderire alla religione dei pastafariani che, per inciso, credono in un creatore sovrannaturale somigliante agli spaghetti con le polpette. Questo almeno sino a ieri, dato che oggi, con l’immissione sul mercato delle prime […]

L'articolo Guida autonoma: quanto ne sai? proviene da RED Live.

Ennesimo capitolo della Saga Monster, l’821 2018 si adegua all’Euro4 ed eredita le peculiarità stilistiche della sorella maggiore 1200. Più snello e slanciato torna all’essenzialità originale del primo Monster

L'articolo Ducati Monster 821 my 2018, come eravamo proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download