Google+

Il caso Tortora e il povero Jesus, senzatetto sbattuto in carcere senza un perché

giugno 18, 2012 Gianni Ferrari

A proposito della vicenda Tortora mi piacerebbe raccontare un piccolo aneddoto del quale fui personalmente testimone per il mio lavoro dell’epoca, quando ero giovanissimo vice brigadiere dell’Arma dei Carabinieri. Il super blitz che coinvolse Tortora riguardò, in tutto, circa 800 persone in tutta Italia. Di queste, circa 40 nella zona di Genova. S. F., da […]

A proposito della vicenda Tortora mi piacerebbe raccontare un piccolo aneddoto del quale fui personalmente testimone per il mio lavoro dell’epoca, quando ero giovanissimo vice brigadiere dell’Arma dei Carabinieri. Il super blitz che coinvolse Tortora riguardò, in tutto, circa 800 persone in tutta Italia. Di queste, circa 40 nella zona di Genova.

S. F., da tutti conosciuto col soprannome “Jesus”, era uno degli ultimi “figli dei fiori” della città; camminava scalzo per le vie di Genova e solitamente dormiva all’aria aperta, nei giardini davanti alla stazione ferroviaria di Genova-Brignole.
Quando ci giunse l’ordine di cattura della Procura di Napoli, tutti noi trasecolammo. Dovevamo prendere S. F. perché «indicato da Barra e Pandico quale capozona della Nuova camorra organizzata». Facemmo presente l’assurdità, ci risposero che la Procura di Napoli sapeva quello che faceva e di non permettersi, noi “piccoletti”, di mettere in discussione cotanto operato, in quei giorni sotto gli occhi dell’intera nazione.

Andammo dal buon Jesus, gli offrimmo una buona birra e, non sapendo se ridere o piangere, gli notificammo l’augusto provvedimento. Condotto in carcere a Genova, tradotto poi a Napoli a Poggioreale, messo a confronto con Barra e Pandico, dopo 40 giorni fu restituito alla libertà e al soffice prato dei giardinetti della Stazione Brignole. Questo è solo uno dei tanti casi di omonimia al quale, per averlo vissuto personalmente, voglio rendere onore dopo 29 anni.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. Thanks for this wonderful article. Yet another thing to mention is that the majority of digital cameras arrive equipped with some sort of zoom lens so that more or less of your scene to become included through ‘zooming’ in and out. These kinds of changes in focus length tend to be reflected in the viewfinder and on massive display screen right on the back of the actual camera.

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi