Google+

Iconic, la serie limitata di Renault Captur

novembre 2, 2015 Sebastiano Salvetti

Derivata dalla compatta Clio, la Captur ha un aspetto sbarazzino, linee gradevoli, finiture curate e una guida intuitiva. Prezzo di attacco 22.600 euro per la 1.5 dCi da 90 cavalli

Renault-Captur-Iconic-home

Ne vendono a bizzeffe; nemmeno fosse una caramella. Captur ha fatto centro, entrando nel cuore degli automobilisti italiani ed europei. Derivata dalla compatta Clio, la crossover Renault può contare su un aspetto sbarazzino, linee gradevoli, finiture discretamente curate e una guida intuitiva, amichevole, lievemente sportiveggiante. Un mix dal grande appeal, ulteriormente rafforzato dalla serie limitata Iconic. Interni raffinati, esterni ricercati, ricca dotazione di serie e un prezzo d’attacco di 22.600 euro in abbinamento al 1.5 dCi da 90 cavalli, che diventano 23.600 optando per la più performante versione da 110 cavalli.

Prendi una Clio, rialzala sino a 20 centimetri da terra – un valore superiore a gran parte delle Suv in circolazione – e dotala di un’abitabilità da riferimento. Per completare la ricetta aggiungi una posizione di guida elevata e ampiamente adattabile grazie sia allo sterzo regolabile in profondità e altezza, sia allo schienale del sedile personalizzabile progressivamente anziché mediante la meno precisa soluzione a scatti.
Per rifinire il tutto metti a disposizione una capacità di carico di 455 litri con 5 persone a bordo: un valore degno di nota, superiore a rivali più grandi. Otterrai così Renault Captur. Cosa ti sei dimenticato? Le finiture! La crossover francese, infatti, negli allestimenti base e intermedi non brilla per ricercatezza dei materiali e cura degli interni, spesso sin troppo economici rapportati al brio stilistico. Una smagliatura cui pone rimedio la serie speciale Iconic, top di gamma che affianca il nuovo allestimento Excite.

Debuttano 8 nuove tinte inclusa l’esclusiva vernice marrone caramello, estesa sia ai cerchi in lega da 17 pollici sia agli interni per quanto riguarda le cornici delle bocchette d’aerazione, i pannelli porta, la plancia e il cassetto Easy Life; quest’ultimo una sorta di portaguanti scorrevole da 11 litri. E la selleria? In pelle e Alcantara. Materiali nobili abbinati al riscaldamento dei sedili, una prima assoluta per Captur, al tablet multimediale R-Link Evolution con schermo touchscreen da 7 pollici – cartografia europea, funzioni radio, telefono Bluetooth e streaming audio – alla telecamera in retromarcia con sensori di parcheggio posteriori, all’accesso hands free all’auto, ai vetri oscurati, al bracciolo anteriore, all’inedito volante in pelle e, tocco di sportività, a pedaliera e pomello del cambio in alluminio. Una dotazione completissima che dona un’inedita raffinatezza alla crossover francese.

Oltre che sulla serie Iconic, Captur può ora contare – al medesimo prezzo – sull’allestimento top di gamma Excite, anch’esso riservato ai propulsori 1.5 dCi da 90 o 110 cavalli con cambio manuale a 6 rapporti oppure a doppia frizione EDC a 6 marce (24.200 euro).

A cura di RED Live

Leggi le altre recensioni alla pagina motori


Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!