Google+

I trucchetti di Grillo per «guadagnare qualche soldo alle spalle dei propri fans creduloni»

giugno 14, 2013 Redazione

Il blogger Mantellini segue un tweet del leader M5S e scopre che di rimando in rimando arriva a una “non notizia”. Però, intanto, si fa un giro tra siti pieni di pubblictà

«Guadagnare qualche soldo alle spalle dei propri fans creduloni». È questa la conclusione cui arriva Massimo Mantellini, blogger e collaboratore di diverse testate tra cui Il Sole 24 Ore e L’Espresso, dopo avere seguito la peregrinazione cui l’aveva portato un tweet di Beppe Grillo.
Mantellini descrive il modo «piuttosto originale» con cui Grillo usa il social network di 140 caratteri, dove ha oltre 1 milione e 200 mila follower. Qualche giorno fa vi appare un tweet di una riga con queste poche parole: «Apprendo adesso questa notizia. E’ successo poco fa». Segue un indirizzo internet, scrive Mantellini, «che porta a TzeTze, aggregatore di notizie di Grillo e Casaleggio (discretamente imballonato di pubblicità come il blog di Grillo stesso) dove però si scopre che la notizia non c’è».

MARKETING DI BASSA LEGA. E dov’è la notizia? Cosa Grillo ha “appreso solo ora”, cosa è “successo poco fa”? Bisogna andare, spiega Mantellini, su «un altro sito web, cadoinpiedi.it, sito di giornalismo partecipativo di Chiare Lettere (l’editore dei libri di Grillo e di Travaglio) e legata a Casaleggio Associati, dove finalmente può raggiungere la notizia vera e propria».
Qui, alla fine, si scopre che tutto questo giro ha portato solo a una pagina su cui è pubblicato un altro tweet di un “cittadino cinque stelle”, indignato perché la seduta alla Camera è stata sospesa non essendo presenti i rappresentanti del governo. Una notizia presente su tutti i maggiori siti di informazione italiani.
Conclude Mantellini: «Le ragioni di tutta questa inutile e pianificata peregrinazione online sono evidenti e discretamente misere. Non c’è alcuna produzione di senso o di contenuti ma solo trucchetti per guadagnare qualche soldo alle spalle dei propri fans creduloni. Marketing di bassissima lega, vecchio di dieci anni, applicato alla comunicazione politica».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

3 Commenti

  1. Centrini says:

    …certo che anche questa e´ proprio na grande notizia!!!

    • Quadras says:

      Effettivamente smettiamola di parlare di queste cose. Vi sembra politica? Parliamo invece delle riforme che non si fanno, della spesa pubblica che non si taglia e di Letta che parla di lavoro per creare crescita e non di crescita per creare lavoro! Mah!

  2. Quadras says:

    Effettivamente smettiamola di parlare di queste cose. Vi sembra politica? Parliamo invece delle riforme che non si fanno, della spesa pubblica che non si taglia e di Letta che parla di lavoro per creare crescita e non di crescita per creare lavoro! Mah!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download