Google+

I tecnici tagliano e tassano ma l’indebitamento pubblico cresce

luglio 4, 2012 Francesco Amicone

L’indebitamento dello stato è ancora in crescita, nonostante le manovre del governo tecnico: diminuiscono le entrate e, con gli interessi sui titoli di stato alle stelle, volano le spese.

È il dato peggiore dal 2009, comunica l’Istat: il rapporto deficit/Pil del primo trimestre del 2012 è salito all’8 per cento, cresciuto di un punto percentuale rispetto al corrispondente trimestre del 2011.  A pesare sull’indebitamento pubblico, che nonostante le manovre del governo continua a crescere, «l’aumento della spesa per interessi dovuto alla salita nel corso del 2011 dei rendimenti sui titoli di Stato» e «il calo delle entrate causato dall’andamento negativo dell’economia», spiega l’Istat.

Nel primo trimestre 2012 le uscite totali dalle casse dello Stato sono aumentate, in termini tendenziali, dell’1,3 per cento. Le uscite correnti sono cresciute del 2,6 per cento, con interessi passivi che sono aumentati del 16 per cento. Le entrate totali sono diminuite, in termini tendenziali, dell’1 per cento, quelle correnti dello 0,2 per cento. Il saldo primario (l’indebitamento al netto degli interessi passivi) è risultato negativo e pari a 11.471 milioni di euro. L’incidenza sul Pil è stata del – 3,0 per cento. Il saldo corrente (il risparmio) è stato pari a – 21.952 milioni di euro, a fronte dei -17.120 milioni di euro nel corrispondente trimestre dell’anno precedente, con un’incidenza sul Pil del – 5,8 per cento.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

Commenti Facebook

L’Osservatore Romano

L'Osservatore Romano

Tempi Motori – a cura di Red Live

Tre anni dopo la Multiuso 230, la moto più compatta, essenziale e anticonformista di Borile, ecco la versione 125 cc. Motore semplice e potenza limitata ma, grazie a telaio e altri raffinati componenti in alluminio, la moto pesa soltanto 78 kg. Costa 3.750 euro oltre immatricolazione. In arrivo anche una versione “R” della 230

Confortevole e appagante su asfalto, sebbene rinneghi il passato da 4x4 nuda e pura è tra le SUV più efficaci fuoristrada grazie al sistema 4WD derivato dalla crossover S-Cross. A dotazioni ricche si accompagnano finiture sensibilmente più curate che in passato.

Stile vintage e qualità dei materiali: sono queste le principali qualità della nuova collezione Oscar

Mario Noris e i suoi sette ragazzi si preparano per una stagione ricca di obiettivi e carica di speranze

Ibride, elettriche e a idrogeno, ma anche sportive e supercar: l’auto show svizzero è teatro del debutto d’una miriade di nuove vetture. Ecco le migliori 15.

Speciale Nuovo San Gerardo