Google+

I sinistri Dc alla resa dei conti

settembre 8, 1999 Damato Francesco

Terrazze romane di Francesco Damato

In un soprassalto di sincerità che tutto sommato gli può fare anche onore, Ciriaco De Mita ha fatto capire come meglio non si potrebbe le ragioni per le quali il suo Ppi è ormai ridotto a pochi punti percentuali, quasi un decimo della Dc dei tempi peraltro neppure migliori. Egli ha raccontato in una intervista al Corriere della Sera del 23 agosto: “La Dc prendeva voti a destra e li trasferiva sul piano politico a sinistra”. La quale però non era tanto una politica, che di sinistra in termini di contenuto aveva ben poco, quanto un luogo: quello dove c’era, ben presente e operante, il Partito comunista. Chi pensava fra gli elettori di volervisi contrapporre veramente si collocava, secondo De Mita, “su posizioni conservatrici, se non reazionarie”, per cui andava “educato”: compito, questo, al quale rispondeva il rapporto sostanzialmente privilegiato col Pci, perseguito soprattutto dalla sinistra democristiana prima ancora che i comunisti potessero o volessero passare nel 1976 dall’opposizione alla maggioranza. Se prendere i voti da una parte per andare dall’altra secondo De Mita fu “un grande merito”, per molti fu solo un imbroglio, accettato solo per stato di necessità. Terminato il quale, con la caduta del muro di Berlino e il resto, l’elettorato una volta democristiano ha cambiato registro. E i conti elettorali della sinistra ex Dc, ora Ppi, non sono più tornati.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

In questo momento storico, l’immagine che identifica maggiormente la californiana Tesla è quella della dea Shiva che, facendo roteare le otto braccia di cui è dotata, elargisce schiaffi a destra e a manca a tutti i brand concorrenti. Il costruttore americano, parallelamente all’unveiling della straordinaria supercar elettrica Roadster, accreditata di 10.000 Nm di coppia e […]

L'articolo Tesla Semi Truck: il camion elettrico è una belva proviene da RED Live.

L’alternativa alle note Lotus 3-Eleven, KTM X-Bow e Radical SR8 è italiana. E costa (almeno) 200.000 euro. Forte di una lunghissima esperienza nelle competizioni, la parmense Dallara Automobili, specializzata in telai e vetture da pista, ha presentato il primo modello targato della propria storia. Una vettura, non a caso denominata “Stradale”, nata quale barchetta estrema, […]

L'articolo Dallara Stradale: la prima volta proviene da RED Live.

Gestito da appassionati motociclisti, lo Spidi Store milanese di via Telemaco Signorini 12, mette a disposizione le ultime novità del marchio oltre a un servizio di tute su misura e di installazione di interfoni su caschi. Per festeggiare il suo primo anno di vita il negozio ha organizzato, in occasione di EICMA 2017, una serata all’insegna […]

L'articolo Spidi Store Milano spegne la prima candelina proviene da RED Live.

Tesla la tocca piano… presentando a sorpresa, in occasione dell’unveiling dell’atteso camion a batteria, l’erede dell’ormai storica Tesla Roadster. Una vettura che la Casa americana, con grande morigeratezza, non esita a definire “l’auto più veloce del Pianeta”. Una supercar elettrica che, ancora una volta, spiazza la concorrenza promettendo di ridefinire il concetto di performance a zero […]

L'articolo Tesla Roadster: zitti tutti proviene da RED Live.

Dopo la nuova generazione di Trafic SpaceClass, presentata lo scorso ottobre, Renault torna sull’argomento “business” con il lancio della nuova gamma Executive, studiata per rendere sempre più confortevole e ricca di tecnologia la vita a bordo di chi si sposta per lavoro. La Casa della Losanga dota quindi di contenuti premium tre vetture della sua scuderia, […]

L'articolo Gamma Executive, l’allestimento premium di Renault proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download