Google+

I pm allenati dai media truccano le partite per dare cappotto al premier

settembre 16, 2011 Luigi Amicone

Siamo come in un campionato di calcio taroccato, dove è inutile che le squadre scendano in campo (su convocazione dell’allenatore-elettore), giochino la loro partita (confronto parlamentare) e vinca il migliore (governa chi ha più voti). No, giocano alcuni magistrati allenati dai media e la massa dei cittadini-elettori sta a guardare. Al momento si prospetta un cappotto contro il leader del centrodestra

Dopo che bande di scalmanati avevano per l’ennesima volta assediato tutto il giorno il Parlamento, insultando e aggredendo i rappresentati eletti dal popolo, nella tarda serata di ieri i siti dei maggiori quotidiani nazionali (e le prime pagine odierne, per chi legga ancora i giornali) gridavano in esclusiva di Pulcinella una delle intercettazioni delle telefonate (“caso Tarantini”, in attesa delle altre centomila registrazioni) intercorse tra il presidente del Consiglio e l’ex direttore del quotidiano Avanti. Tutto ciò a riconferma che la pratica dello sputtanamento e della gogna hanno assunto in Italia forme così parossistiche e caricaturali da essere oggetto di una farsa irrefrenabile, diuturna, legale. E non è che ammettano: “E’ il commercio, bellezza, i clic e le tirature si fanno con le carte delle procure, le spiate, gli origliamenti e i buchi della serratura”. No, ammantano tutto lo sputtantour di “diritto all’informazione”.

E’ evidente che la Costituzione non c’è più, non c’è più alcuna distinzione tra un cittadino qualunque che finisce nei tabulati telefonici di un’inchiesta, testimoni, indagati; non c’è più alcuna presunzione di innocenza, nessuna necessità di fare processi nelle aule giudiziarie; non c’è più remora alcuna alla violazione della divisione dei poteri, della sovranità popolare, del diritto, della privacy, delle garanzie, del rispetto della dignità delle persone, eccetera. Siamo ormai come in un campionato di calcio completamente taroccato, dove è perfettamente inutile che le squadre scendano in campo (su convocazione dell’allenatore-elettore), giochino la loro partita (confronto parlamentare) e vinca il migliore (governa chi ha più voti). Niente di più insolito per una democrazia: giocano alcuni magistrati allenati dai media e la massa dei cittadini-elettori sta a guardare. Al momento si prospetta un cappotto contro il leader del centrodestra.

Ma non è escluso che via lui, risucceda quel che era cominciato con Totò Di Pietro e poi risuccesse al governo Prodi, con l’arbitro che decretò la fine del governo, si tolse la toga, indossò la casacca di partito, vinse la poltrona di europarlamentare e poi quella di sindaco di Napoli grazie al comitato elettorale di televisioni e giornali. Chissà, adesso, dopo vent’anni di dai e dai, magari può finalmente accadere che tra Napoli, Milano, Roma, Palermo e Bari, spunti una nazionale di fischietti e vinca lo scudetto. Complimenti. Continuate a mescolare crisi economica e odio per la politica. Scalmanati di piazza e ribalderia giudiziaria. Quando la miscela dei fuochi d’artificio esploderà, scommettiamo che, come la storia insegna, alla fine lo scudetto lo vince il caos o un fascismo qualsiasi?

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.