Google+

I paesi più razzisti al mondo? Non sono gli Stati occidentali, ma quelli islamici

maggio 21, 2013 Leone Grotti

Tra i paesi più razzisti del mondo secondo World Values Survey ci sono gli islamici Arabia Saudita, Giordania, Egitto, Bangladesh, Iran, Turchia, Algeria, Marocco, Mali e Malaysia

Contrariamente a quanto si crede, non sono i paesi occidentali ad essere razzisti ma quelli islamici. È il risultato della ricerca svedese “World Values Survey”, che ha posto ai cittadini di oltre 80 paesi del mondo questa domanda: «Vorresti vivere di fianco a persone di una razza diversa dalla tua?».

HONG KONG MAGLIA NERA. Se si accetta che questa domanda possa davvero cogliere il tasso di razzismo di una società, il risultato è che il paese più razzista del mondo è Hong Kong (segnalato in rosso scuro), mentre tra i peggiori ci sono: India, Arabia Saudita, Giordania, Egitto, Bangladesh, Iran, Turchia, Algeria, Marocco, Mali e Malaysia. L’unico paese in parte razzista in Europa è la Francia, che presenta gravi problemi in tema di immigrazione.

PAESI ISLAMICI. Eccezione fatta per Hong Kong, che per motivi soprattutto di “spazio fisico” teme che qualunque straniero possa entrare e soggiornare nel paese, e l’India, dove i problemi legati alle caste sono più che noti, tutti gli altri paesi da “bollino rosso” hanno come comune denominatore l’appartenenza della stragrande maggioranza della popolazione all’islam.

ITALIA MAGLIA BLU. I paesi più tolleranti del mondo verso gli stranieri (segnati in blu), invece, sono Stati Uniti, Canada, Brasile, Argentina, Colombia, Guatemala, Regno Unito, Svezia, Norvegia, Lituania, Australia e Nuova Zelanda. L’Italia è tra i paesi che non presentano problemi di razzismo, se non in rarissimi casi.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

8 Commenti

  1. marzio says:

    Ma va?I ricercatori svedesi sono rimasti sorpresi?Grazie a Leone Grotti per l’articolo.

  2. Mario says:

    Be, questo è quanto, ho girato parecchio per lavoro, e mi è sempre risultato che i paesi emergenti, ho pseudo tali, sono presuntuosi e ignoranti dando un’immagine personalmente negativa.

  3. nia edwina says:

    Io sono in marocco per lavoro e nonostante sia donna mi stanno trattando con grande rispetto trovando anche punti di dialogo tra me, cattolica praticante e loro mussulmani.

  4. Scerbini says:

    adesso sono sempre gli islamici razzisti vi mando un caloroso vaff….c…..

  5. ragnar says:

    E il Kazakistan di Borat dov’é?

  6. Omar says:

    … riguardiamo un attimo l’immagine
    – Francia e Moldova allo stesso livello del Marocco e Mali (tutti e quattro Islamici);
    – Il Pakistan (a maggioranza Islamica) messo meglio dell’Italia!
    – Azerbaigian e Bosnia (a maggioranza Islamica) allo stesso livello dell’Italia!
    – Corea del Sud allo stesso livello dell’Arabia Saudita!
    Ricordiamoci che nei paesi Islamici il livello di istruzione è inferiore rispetto alla Francia ed all’Italia

  7. anti-antirazzista says:

    Certo, verissimo! gli stati più razzisti sono quelli orientali di matrice musulmana. solo che quando vengono nel nostro paese (italia) e noi osiamo lamentarci perchè stuprano le nostre donne o ci rapinano puntandoci addosso una lama (mi hanno fermato in 10 una volta fuori da una discoteca con la lama alla gola mi hanno derubato, vigliacchi) se osiamo lamentarci ci dicono che siamo razzisti, ma loro invece possono dire fare quel azz che li pare , perchè sono intoccabili ? ma statevene al vostro paese, se è vero che entro qualche decennio l’italia si islamizza , piùttosto che piegarmi all’islam mi sparo un colpo di pistola in testa. , anzi prima sparo a vista a qualsiasi islamico chemi si para davanti poi mi suicido, andare in carcere con altrettanti musulmani ?!? NO, non sono una persona bigotta e ignorante, sono diplomato all’itis e frequento il terzo anno di fisica all’università, anche se è vero che intelligenza e cultura non vanno di pari passo, ma per frequentare l’università c’è bisogno di una mente con discrete capacità logiche-intellettuali.

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.

4 metri e sessantuno, tanto spazio interno, trazione integrale e un comfort degno di un’auto executive. Con queste premesse il Traveller 4x4 Dangel si presta a essere una valida alle auto? Lo abbiamo guidato una settimana per capirlo

L'articolo Prova Peugeot Traveller 4×4 Dangel proviene da RED Live.

A Mandello del Lario sono attesi migliaia di appassionati del marchio, per un lungo weekend a base di divertimento, test e grandi anteprime

L'articolo Moto Guzzi Open House, 7-9 settembre 2018 proviene da RED Live.

Dettagli scuri e connettività Android Auto ed Apple CarPlay per la piccola del Leone un po' speciale

L'articolo Peugeot 208 Black Line, edizione limitata in salsa dark proviene da RED Live.