Google+

I No Tav esultano perché nessun prete della Diocesi di Susa ha celebrato la Messa al cantiere

dicembre 4, 2013 Marco Margrita

Non si è trovato nessun sacerdote disponibile per la funzione. Intanto Pippo Civati liscia il pelo agli anti-treno: «La Torino-Lione, così com’è, non serve»

Torna Santa Barbara e tornano le polemiche intorno alla Messa al cantiere (come già accadde lo scorso anno). Questa volta, però, la Messa si è celebrata, anche se non da parte di un sacerdote della Diocesi di Susa. A proposito il commento del vescovo Alfonso Badini Confalonieri è laconico: «Io mi limito a rispondere con un fermo no alle polemiche e trovo che sia meglio andare avanti amichevolmente. Quando si prega si fa sempre del bene. Quest’anno la messa si celebrerà all’interno della galleria ma non penso che vi sia nessun prete della diocesi disponibile, poiché non abbiamo abbastanza officianti. Credo che il sacerdote giungerà da fuori, ma non c’è nessuna polemica».

I NO TAV CANTANO VITTORIA. Prontamente, però, il movimento No Tav canta vittoria. «La valle di Susa – scrive notav.info – rifiuta quest’opera inutile e devastante nella sua totalità, la comunità intera lotta e si espone. Gli stessi parroci insistentemente contattati da LTF, che si occupa dello scavo, hanno rifiutato. Dopo il primo rifiuto di benedizione del tunnel ancora agli inizi, lo scorso anno sempre in occasione della festa dei minatori oggi, ne arriva un altro, ancora più pesante, ancora più netto. Crolla ogni giorno di più la giustificazione politica accampata dal commissario Virano e dai referenti istituzionali delle cooperative di costruzione-devastazione, la valle non ha cambiato idea, la valle di Susa non vuole una nuova inutile infrastruttura tra le proprie montagne. Sono le balle di fumo raccontate in tv per far credere che il progetto, modificato con le sedute dell’osservatorio speciale è ora condiviso e che solo pochi estremisti si oppongono ancora. Rifiuti come questo hanno il peso e il valore di un corteo come quello del 16 novembre 2013, oltre 40.000 no tav in marcia in una valle che conta poco più di 30.000 abitanti». Commentatori meno ideologici, invece, hanno invitato a riflettere sul clima di intimidazione che si respira in Valle, se anche una Messa diventa un problema.

MA CON CHI STA IL PD? Chi, invece, liscia il pelo al movimento antitreno è il candidato alla segreteria Pd Pippo Civati. Ieri, in un incontro organizzato dal suo supporter valligiano Jacopo Suppo, a Condove, ha dichiarato che «la Torino-Lione, così com’è, non serve». Parole a cui fanno eco quelle di Suppo: «Il Tav semplicemente non esiste. Non c’è un progetto per il tunnel di base e non ci sono accordi vincolanti oltre alla galleria geognostica». Insomma, nessun problema a sposare le tesi di chi, solo qualche giorno fa, si legga notav.info, rivendicava l’assalto alle sedi Pd in quanto «obiettivo politico».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. Mappo says:

    Si vede che il vero punto di riferimento per i preti della Val di Susa non è il Vangelo, ma è il Don Abbondio manzoniano. Questi signori si considerano una sorta di travet e non vogliono che niente venga a turbare la loro vita serena, men che meno una messa quando i bravi d’oggigiorno intimano che “Questa messa non s’ha da fare”.

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Rialzata, “rinforzata” nel look ma con lo stesso grande comfort di ogni Classe E, la All Terrain entra di forza nel segmento delle Statio Wagon rialzate. Offre tanto spazio e un comfort sontuoso, ma la sua attitudine off road è reale

L'articolo Prova Mercedes E 220 CDi All Terrain proviene da RED Live.

Potenza esagerata, guidabilità di alto livello e un motore capace di stupire per gestibilità ed erogazione. La Panigale V4 apre una nuova era in casa Ducati e lo fa non solo per le prestazioni ma anche per come le “serve” al pilota. Non è solo l’ultima supersportiva Ducati è un cambio di filosofia, che potrebbe piacere a molti

L'articolo Prova Ducati Panigale V4 S proviene da RED Live.

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi