Google+

I ministri degli Esteri Ue varano nuove sanzioni contro la Crimea

maggio 12, 2014 Chiara Rizzo

Colpite 13 persone e due società del campo energetico “non sistemiche” di cui sono stati congelati i beni. Sui referendum di ieri a Donetsk e Lugansk l’Ue ribadisce: «Non li riconosciamo»

spoglio delle schede del referendum separatista a Donestk

I ministri degli Esteri dei paesi Ue si sono incontrati oggi per stabilire nuove sanzioni nei confronti della Crimea. In particolare sono state colpite in quest’occasione anche due società nella regione e a Sebastopoli, delle quali sono stati congelate i beni.

13 LE PERSONE COLPITE. La lista delle persone e delle società colpite dalle nuove sanzioni sarà pubblicata oggi stesso nella Gazzetta ufficiale dell’Ue. Sono 13 le persone fisiche ritenute responsabili “di aver minato l’integrità territoriale dell’Ucraina o di aver ostacolato il lavoro delle organizzazioni internazionali”, mentre per quanto riguarda le due società confiscate si sa che operano nel settore energetico e che sono “non sistemiche”.

LA CONDANNA. I ministri degli Esteri hanno poi “preso nota con dispiacere della presenza del presidente Vladimir Putin alla parata militare a Sebastopoli il 9 maggio “e ribadito “la forte condanna per l’annessione illegale della Crimea”. Per quanto riguarda i referendum che sono stati autoproclamati e che si sono svolti ieri nell’est Ucraina, nelle regioni russofone di Donetsk e Lugansk, e che si sono chiusi con un plebiscito (il 95 per cento dei partecipanti ha votato sì alla separazione da Kiev), oggi “l’Unione europea non riconosce i referendum di ieri né altri futuri referendum illegittimi e illegali”. I ministri degli Esteri hanno espresso “forte sostengo” invece alle elezioni presidenziali che si terranno in Ucraina il 25 maggio.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.