Google+

I due errori del Dinone nazionale

aprile 14, 1999 Perrone Roberto

Sport über alles

San Dino da Mariano del Friuli è caduto per la prima volta giù dal piedistallo. Monumento allo sport (celebre il suo assioma, ripetuto come un tormentone: “sono un uomo di sport”), riverito e omaggiato, capitano della Nazionale campione del mondo 1982, giocatore di scopone sull’aereo presidenziale di Sandro Pertini, Dino Zoff ha commesso solo due errori nella sua vita di atleta longevo e di uomo integro: primo, accettare di diventare commissario tecnico della nazionale; secondo, farsi abbindolare dai giornalisti.

Il primo errore era quasi inevitabile, in un paese ad alto tasso di allenatori, dove tutti si credono più furbi degli altri e ognuno pensa di avere in mano l’I.T.R. (Idea Tattica Rivoluzionaria) capace di risolvere il problema del calcio, un po’ come quel tale, a Portobello, che credeva di risolvere il problema della nebbia in Val Padana azzerando il Turchino. Chi non vuole provarci? Anche San Dino Zoff ha abboccato, diventando l’uomo su cui sparare. I crediti accumulati negli anni, le innumerevoli medaglie sul petto, via, cancellate in un attimo. Dinone è diventato Il Bersaglio.

Fin qui ci può stare, ma San Dino ha commesso il secondo errore, imperdonabile per uno cresciuto a pane e Bearzot. Il Vecio, infatti, i giornalisti non li è mai stati a sentire e infatti ha vinto l’unico mondiale da sessant’anni a questa parte. Dino ha cercato di essere compiacente con la stampa: dopo la Danimarca tutti lo hanno rimproverato di non aver fatto giocare Totti. Allora lui si è detto: lo metto in campo con la Bielorussia, partita facile, e faccio terno, risultato, gioco e audience. È finita come sappiamo, tra i fischi. Dino è stato crocifisso da destra e da sinistra. Speriamo, anche per la patria, che abbia imparato la lezione. In ogni caso, con i giornalisti, rimani sempre fregato. Se fai come dicono e vinci è merito loro; se fai come dicono e perdi sei un pirla che sbaglia formazione. Morale: faccia come vuole, di commissario tecnico, in questo paese di parolai, ne basta uno.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download