Google+

«I Boko Haram sono entrati in chiesa durante la Messa sparando»

gennaio 19, 2015 Leone Grotti

La storia di Esther e di altri bambini in un campo profughi a Jos. Boko Haram intanto ha rapito 80 persone in Camerun e compiuto un attentato a Potiskum

nigeria-profughi-boko-haram

Di mattina in uno dei tanti campi profughi di Jos fa freddo. Lidia (foto in alto) si butta addosso due vestiti e si riscalda come può. La ragazza ha appena 16 anni e come tutti gli altri 180 bambini del campo è scampata per poco alla furia omicida di Boko Haram. I suoi genitori invece non ce l’hanno fatta.

«HANNO UCCISO MIA MADRE». «Siamo scappati sulle montagne, loro ci hanno seguito e hanno ucciso molti di noi», racconta Lidia alla Cnn. «Hanno preso mia madre e mio padre. Alcune persone mi hanno detto che li hanno uccisi. Noi siamo scoppiati a piangere». Lidia ha anche visto i terroristi «uccidere una persona in casa mia». Ora non ha più un posto dove andare.

BAMBINI RAPITI. Dal 2009 Boko Haram, che nella lingua hausa significa “L’educazione occidentale è peccato”, tempesta di attentati il nord della Nigeria per trasformarlo in un califfato islamico. L’anno scorso ha ucciso circa novemila persone, quasi quanto lo Stato islamico in Iraq e Siria, e sta lentamente conquistando il nord del Paese.
Solo tra sabato e domenica, gli islamisti hanno attaccato il villaggio di Tourou in Camerun, al confine con la Nigeria, uccidendo tre persone e sequestrandone almeno 80, di cui 50 bambini tra i 10 e i 12 anni. Ieri, a Potiskum, nello Stato settentrionale di Yobe, un terrorista si è scagliato con un’auto imbottita di esplosivo contro una stazione degli autobus, causando 7 morti e 45 feriti.

nigeria-profughi-boko-haram1«SPARAVANO IN CHIESA». Nello stesso campo di Lidia, vive anche Esther (foto a fianco). La ragazza ha 18 anni, viene da un altro villaggio, ma la sua storia è simile a quella dell’amica: «Una domenica sono entrati in chiesa durante la Messa. Hanno cominciato a sparare, tutti correvano da ogni parte. Io sono fuggita ma non so dove siano i miei genitori, non so che cosa sia successo loro».

«NON ABBIAMO DA MANGIARE». Lidia e Esther cucinano per tutto il campo, essendo le più grandi. Ma trovare da mangiare è difficile perché qui le organizzazioni internazionali non sono ancora arrivate. Il governo neanche. «Faccio sempre incubi la notte – dichiara Lidia – ho fame ed è colpa di Boko Haram se non abbiamo niente da mangiare. Loro ci stanno uccidendo, so che difficilmente tornerò a casa». Le due amiche hanno un solo pensiero in comune: «Solo Dio ora può salvarci».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana