Google+

Ho un compito ma non è il mestiere che faccio. Mi rimetto per strada

maggio 14, 2016 Luigi Amicone

Comunque vada il prossimo 5 giugno, esca o non esca eletto in Consiglio comunale a Milano, è la mia ultima copertina di Tempi. Largo ai giovani

amicone-tempi-copertina

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – Era un giorno di fine agosto 1995. Meeting di Rimini. Presentavamo il primo numero di Tempi. Ti guardi indietro e pensi: è passato un attimo. Così è la vita, cari lettori, che saluto e abbraccio col pensiero uno a uno. Qualunque cosa accada il prossimo 5 giugno, esca o non esca eletto in Consiglio comunale a Milano, questa è la mia ultima copertina. Largo ai giovani. Presto arriverà un nuovo formidabile direttore. E nuovi investitori che faranno spiccare il volo a questa creatura artigiana che ha tenuto fede alla parola detta con tentativo di serietà. E sempre con libertà.

Nel caso non dispiacesse al mio successore, mi rivedrete ancora su queste pagine. Tempi è un figlio. In qualunque modo sarà possibile farlo, continuerò a sostenerlo e a collaborare. Intanto, però, libero la mia scrivania e mi rimetto per strada. Il viaggio continua perché, lo sapete, abbiamo un compito nella vita, ma non è il mestiere che facciamo. Bensì è l’ideale che serviamo. Vero, non c’è ideale in cui la menzogna non metta il naso. Siamo uomini. Perciò tristemente cadiamo. Ma grazie alla Misericordia che «ha preso dimora in mezzo a noi», risorgiamo. Sempre. E siccome la prima misericordia è l’amicizia, ecco, mi sono fatto regalare un ritratto da Marco Cirnigliaro, amico dall’infanzia e illustratore in capo del fantasmagorico Tempi di fine secolo scorso. Mi sono fatto accompagnare in teatro, al battesimo della campagna elettorale, da Maurizio Zottarelli, capocronista di Libero, mio ex alunno di liceo e per molti anni mio braccio destro a Tempi.

C’è altro da aggiungere? Sì. Che sono stato un direttore responsabile, ma anche un padre in affido. Senza la liberalità della mia famiglia non avrei potuto avere la libertà di fare quel poco che ho fatto in questo giornale. Grazie ad Annalena, Mamma Oca e moglie mandata da Cielo in terra a mostrare il miracolo della sopportazione di un marito insopportabile. Grazie ai miei figli, compagnia nell’invincibile compagnia del movimento giussaniano che mi ha dato la vita in tutti i sensi. Grazie a questi amici di avventura: Baffo, Samu, Marco, Lele, Picci, Rudolf, Cate, Luca, Betta, Benedetta, Leone, Davide, Maria Grazia, Dani, Matteo, Fred. Grazie a Lupi e grazie a Formigoni, noi non vi dimentichiamo, compagni. Grazie a Brivio e agli imprenditori che ci hanno sostenuto nella buona e nella cattiva sorte. E grazie al grande “protettor” Cesana. Grazie a tutti quelli che da Frank a Enzo, da Loredana a Chiara, da Delu a Viviana, da Serena alla Rizzo, da Toni alla Borse, da Scalpelli a Festa, dalla Corradi alla Mojana, da Renato a Tommaso, da Alfredo a Pier Giacomo e Maurizio, da padre Aldo a mio figlio Cianci, sono stati la nostra grande compagnia cantante. Grazie al “Villin” e grazie agli amici in Cielo: Laura, don Gianni, Accia, Walter, Alessandro, Elena… Grazie, direbbe il nostro maestro e autore Giuss, «così che, non so, fra 50 anni, fra 500 anni, ci abbiamo a ritrovare tutti nella consolazione che l’Essere porta a chi non Lo distoglie, nella affermazione del niente, dalla sua intensa partita».


Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

Seppur presentato nel 2016, il sistema di trazione integrale della Focus RS è tutt’oggi una soluzione ingegneristica avanzata ed è raro trovarne una descrizione chiara e completa. Siete sicuri di avere capito come funziona? Leggete per scoprirlo!

L'articolo Magia elettronica! La trazione integrale della Ford Focus RS proviene da RED Live.

In attesa della prova ecco le prime informazioni sul test che ci vedrà a Valencia in sella alla nuova Ducati Panigale V4

L'articolo Ducati Panigale V4 in attesa della prova proviene da RED Live.

Al volante della SUV “low cost” che migliora nei contenuti e nella guida mantenendo invariato il prezzo. Dacia ha vinto di nuovo la scommessa e ora offre una Duster più appetibile che mai

L'articolo Prova Dacia Duster 2018 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download