Google+

Grazie a Bernardini, Farina e Tempi per essersi interessati ai detenuti del carcere di Vicenza

novembre 30, 2012 Claudio Bottan

Lettera di un detenuto del penitenziario veneto che, tramite il nostro giornale, ha potuto raccontare la situazione del penitenziario. Una storia di cui si sono occupati anche i Radicali e il deputato Pdl

Caro direttore,

La rivista è puntualmente arrivata, te ne sono grato. E oggi ho un altro buon motivo per esprimerti gratitudine: domenica 18 novembre Rita Bernardini ha visitato il carcere di Vicenza e ha potuto raccogliere denunce circostanziate dai detenuti della terza sezione, tanto da farle dichiarare «non ho mai visto un simile orrore».

Evidentemente i fatti di cui ti avevo scritto un paio di mesi fa– a cui poi era seguita la pronta visita di Renato Farina – erano veri, fondati. Anzi, sottostimati. Sono state descritte puntualmente le percosse (il detenuto è ancora in coma), le vessazioni, i soprusi, le violazioni e i colpevoli silenzi che hanno contribuito a erigere un muro di omertà intorno alla struttura di Vicenza. Rita Bernardini ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica e interrogazione parlamentare che potete leggere sul sito del Partito Radicale.

Quando, in una lettera al Giornale di Vicenza, ho denunciato l’illegalità di quell’istituto ho ricevuto una denuncia per diffamazione per aver leso «l’immagine e la reputazione dell’amministrazione penitenziaria». La stessa che ha consentito che le persone venissero trattate da animali.

E allora grazie per avermi ascoltato, grazie a Renato Farina per essersi precipitato a verificare e grazie a te per esserti fidato delle mie parole. Avete dato un senso a tanti mesi durante i quali ho temuto di impazzire perché continuavo a scontrarmi contro il muro di gomma.

Un abbraccio
Claudio Bottan

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana