Google+

Grasso a chi? Ci vediamo in tribunale

giugno 1, 2012 Elisabetta Longo

Alcuni parlamentari britannici hanno sollevato il problema del sovrappeso. Non inteso come minaccia alla salute, problema che quotidianamente milioni di inglesi si trovano a dover affrontare a causa di un’alimentazione sbagliata, bensì come insulto. Una ricerca dimostra infatti come un quarto delle bambine sotto i dieci anni abbia il problema di non sentirsi al top […]

Alcuni parlamentari britannici hanno sollevato il problema del sovrappeso. Non inteso come minaccia alla salute, problema che quotidianamente milioni di inglesi si trovano a dover affrontare a causa di un’alimentazione sbagliata, bensì come insulto. Una ricerca dimostra infatti come un quarto delle bambine sotto i dieci anni abbia il problema di non sentirsi al top della forma fisica, di voler perdere peso e di affrontare una dieta.

In quest’ottica dare del grasso a qualcuno diventerebbe un vero e proprio crimine. Una discriminazione grave tanto quanto quelle razziali o sessuali. Inoltre, secondo il gruppo di parlamentari, i bambini che si sentono vittime di queste discriminazioni sono figli di genitori che li hanno lasciati soli con il proprio appetito. Gli stessi che acconsentono senza problemi a richieste di interventi chirurgici per superare certi complessi fisici, che aumentano del 20 per cento ogni anno. La colpa è anche della società, che fa passare messaggi sbagliati, a cominciare come al solito dalla pubblicità che propone donne e uomini magrissimi. Insomma, se proprio dovete insultare qualcuno, non dategli del grasso, al massimo dategli del pubblicitario senza nuove idee.

Nel frattempo, per ovviare al problema dei bambini grassi, gli Stati Uniti adoperano altri rimedi. Il classico pulmino giallo per portare gli studenti a scuola, che così tante volte è stato ripreso nei film, è stato oggetto di prese in giro per molti bambini grassocci. Per questo motivo l’azienda che li produce, la Bluebird, ha allargato i sedili e il corridoio centrale apposta, per permettere a tutti di riuscire a passare e prendere posto. Le stesse precauzioni sono state prese da parte dei produttori dei treni dei pendolari, con posti più larghi di 5,6 centimetri rispetto a prima, e così è stato fatto anche negli stadi dove giocano gli Yankees e i Mets. Magari la prossima mossa potrebbe essere quella di sostituire i distributori ambulanti di hotdog con distributori di macedonia.

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. car scrive:

    As I website owner I believe the articles here is rattling good , thankyou for your efforts.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana