Google+

Gran Bretagna: se vinci alla lotteria ti regalo un figlio in provetta

luglio 7, 2011 Benedetta Frigerio

Il premio della Ivf (In Vitro Fertilization) Lottery non si era mai sentito: chi vince avrà un figlio in provetta, grazie al pagamento dei costi della fecondazione artificiale: 25 mila sterline. Ovviamente a chi non ha partner sarà regalato anche un vasetto di sperma o un utero in affitto a seconda del sesso

Le lotterie hanno sempre fatto leva su bisogni prosaici. Ma ha ragione la Gambling Commission, la commissione governativa che regolamenta scommesse e giochi d’azzardo in Gran Bretagna. C’è qualcosa di meglio su cui far leva per portare il maggior numero di persone possibili davanti agli sportelli della fortuna: è il desiderio di avere un figlio quando non arriva, che può essere davvero potente. Perciò, il premio della Ivf (In Vitro Fertilization) Lottery sarà un figlio in provetta.

In nome di una perlomeno sospetta filantropia, l’associazione To Hatch, che offre consulenza a chi si vuole sottoporsi a fecondazione, ha ottenuto di aprire le porte proprio a tutti: coppie etero o gay ma anche single. Con un trattamento di fecondazione in palio di 25 mila sterline, comprensivo di albergo e di cellulare con cui contattare il medico in ogni momento. Tutto alla cifra di 20 sterline per biglietto. Ovviamente a chi non ha partner sarà regalato anche un vasetto di sperma o un utero in affitto a seconda del sesso. Grazie a questi surrogati, poi, sono stati ammessi anche gli over 45, età massima prevista dalla legislazione inglese per sottoporsi alla tecnica.

Finalmente, come dicono tv e giornali, il braccio benevolente si fa più lungo, in barba ai più crudeli oscurantisti. Ma anche gli incassi non saranno da meno. Non importa se poi l’intervento riuscirà davvero, con trattamenti di ogni tipo, promessi all’infinito finché il bimbo non verrà. E conta ancor meno se parte del ricavato andrà all’associazione filantropica che ha avuto il buon cuore di lottare perché proprio tutti possano diventare mamme e papà. Infine, conta ancor meno il bambino, che diventa un “premio”, oggetto di un gioco.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

No, decisamente la Volkswagen non poteva restare a guardare. Il segmento delle B-Suv, vale a dire delle sport utility compatte, vive un momento di grande fermento e successo. La Casa tedesca, che sinora aveva nella Tiguan la proposta più “piccola”, doveva correre ai ripari. Ecco dunque avvicinarsi la presentazione ufficiale, prevista in occasione del Salone […]

L'articolo Volkswagen T-Roc: pronta alla battaglia proviene da RED Live.

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana