Google+

Governa Letta. Ecco chi sono i viceministri e i sottosegretari. Toccafondi all’Istruzione

maggio 3, 2013 Redazione

Nominati dieci vicemnistri e trenta sottosegretari. 23 sono di area Pd, 10 di area Pdl, 5 di area Scelta Civica, 2 di area Grande sud

Il governo ha viceministri e sottosegretari. Ai sottosegretari parlamentari, come già annunciato dal premier nel discorso alle Camere da Enrico Letta, non sarà corrisposto lo stipendio aggiuntivo. Gli uffici di diretta collaborazione dei viceministri saranno inoltre ridotti e uniformati a quelli dei sottosegretari, con la conseguenza che non ci sarà alcun costo aggiuntivo.
Ora si potrà procedere alla nomina dei 28 presidenti delle commissioni di Camera e Senato che così potranno iniziare il loro lavoro. Il M5S insiste per avere la presidenza del Copasir (Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica) e la presidenza della commissione parlamentare di Vigilanza sulla Rai.

Ricapitolando l’elenco di viceministri e sottosegretari, 23 sono di area Pd, 10 di area Pdl, 5 di area Scelta Civica, 2 di area Grande sud.

Presidenza del Consiglio: Giovanni Legnini (ex senatore Pd non rieletto, ex Ds, avvocato) va all’Editoria e Attuazione Programma; Sesa Amici (ex Ds, deputato Pd del Lazio) va ai Rapporti con il Parlamento e al coordinamento delle attività di governo); Sabrina De Camillis (ex deputata Pdl non rieletta) va ai Rapporti con il Parlamento e al coordinamento delle attività governo); Walter Ferrazza (sindaco di Bocenago nel trentino, candidato nel centrodestra senza successo nelle ultime elezioni politiche) va agli Affari Regionali e Autonomie; Micaela Biancofiore (deputata Pdl, coordinatrice del suo partito in trentino) va alle Pari opportunità; Gianfranco Miccichè (leader di Grande sud, già ministro nei governi di centrodestra) va alla Pubblica Amministrazione e Semplificazione.

Ministero dell’Interno: Filippo Bubbico (senatore Pd, ex Ds, ex presidente della Regione Basilicata, tra i saggi nominati di recente dal presidente Giorgio Napolitano) è viceministro; sottosegretari: Domenico Manzione (ex pm di Lucca); Giampiero Bocci (Pd). Ministero degli Affari Esteri: Lapo Pistelli (ex Margherita, responsabile Esteri del Pd) è viceministro; sono viceministri anche Bruno Archi (deputato Pdl) e Marta Dassù (ex Ds, già in questo ruolo nel governo Monti, potrebbe rappresentare Scelta Civica); sottosegretario è Mario Giro (Comunità di San Egidio).

Ministero della Giustizia: Giuseppe Beretta (deputato siciliano del Pd); Cosimo Ferri (magistrato).

Ministero della Difesa: Roberta Pinotti (senatrice Pd, ex Ds); Gioacchino Alfano (deputato Pdl).

Ministero delle Economia e Finanze: Stefano Fassina (ex Ds, deputato del Pd) è viceministro insieme a Luigi Casero (Pdl); sottosegretari sono Pierpaolo Baretta (Pd) e Alberto Giorgetti (deputato Pdl).

Ministero dello Sviluppo Economico: viceministri sono Carlo Calenda (Scelta Civica) e Antonio Catricalà (già presente nel governo Monti); sottosegretari sono Simona Vicari (Pdl) e Claudio De Vincenti (economista, già in questo ruolo nel governo Monti).

Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: Vincenzo De Luca (sindaco di Salerno del Pd) è viceministro; Erasmo De Angelis (ex Margherita, Pd, presidente di Publiacqua Toscana) e Rocco Girlanda (Pdl) sono sottosegretari.

Ministero delle Politiche Agricole Forestali e Alimentari: sottosegretari Maurizio Martina (segretario regionale del Pd in Lombardia) e Giuseppe Castiglione (Pdl, ex presidente della Provincia di Catania).

Ministero dell’Ambiente, Tutela del territorio e del mare: sottosegretario è Marco Flavio Cirillo (deputato Pdl).

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali: Cecilia Guerra (senatrice Pd) è viceministro; Jole Santelli (deputato Pdl) e Carlo Dell’Aringa (deputato Pd) sono sottosegretari.

Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca: sono sottosegretari Gabriele Toccafondi (Pdl) Marco Rossi Doria (Pd) e Gianluca Galletti (ex capogruppo Udc alla Camera).

Ministero dei Beni, Attività culturali e turismo: sono sottosegretariSimonetta Giordani (Responsabile Rapporti Istituzionali nazionali e internazionali. Autostrade per l’Italia) e Ilaria Borletti Buitoni (Scelta Civica).

Ministero della Salute: sottosegretario è Paolo Fadda (Pd).

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nel mondo delle supercar c’è grande fermento per l’imminente debutto della Aston Martin Valkyrie e della Mercedes-AMG Project One, “parenti strette” delle vetture da Formula 1. Auto che, però, vuoi per il frazionamento dei propulsori, vuoi per alcune soluzioni telaistiche, non attingono tanto profondamente quanto affermato nei proclami alla tecnologia delle monoposto. Diversamente da quanto […]

L'articolo Ferrari F50: la Formula 1 sono io proviene da RED Live.

Ha riconquistato ciò che un tempo era già suo. La Honda Civic Type R di nuova generazione è tornata al Nürburgring, riprendendosi il record per le vetture a trazione anteriore. Del resto, quello che altri chiamano “l’Inferno verde”, vale a dire la mitica Nordschleife – in tedesco l’anello nord – pista di 20,8 km entrata […]

L'articolo Honda Civic Type R MY17: Regina del Ring proviene da RED Live.

Cittadino, fuoristradista, “agonista”, pratico o “alieno”. Cinque modi d’essere automobilista. Cinque modi d’interpretare SUV e crossover. Ecco 20 modelli che soddisfano ogni gusto e desiderio.

L'articolo SUV e crossover compatte: ecco le migliori 25 proviene da RED Live.

Ebbene sì, è accaduto. Anche il Giaguaro si è spuntato le unghie ed è sceso a compromessi con il downsizing. La rinnovata sportiva F-Type, disponibile in configurazione sia Coupé sia Convertible, verrà dotata di un “piccolo” 4 cilindri 2.0 turbo da 300 cv, destinato ad affiancare i confermati V6 e V8 Supercharged. Turbina twin-scroll Pietra […]

L'articolo Jaguar F-Type 2.0T: la prima volta del 4 cilindri proviene da RED Live.

In mezzo a tante amenità con gli occhi a mandorla, al Salone di Shanghai si possono ammirare anche alcune autentiche perle. Tra queste merita una menzione speciale l’Aston Martin Vantage S Great Britain Edition, una serie speciale tirata in soli cinque esemplari destinati proprio al mercato cinese. Ciascuno sarà venduto a 236.000 sterline, pari a […]

L'articolo Aston Martin Vantage S Great Britain Edition proviene da RED Live.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana