Google+

Google si salva dalla maxi multa della Ue

febbraio 6, 2014 Elisabetta Longo

Tra i primi risultati in evidenza, Google sarà costretta a mettere la concorrenza

Google si è salvato da una maxi multa della Ue, accettando di dare più spazio ai suoi rivali nei risultati delle ricerche. Era da tre anni che si cercava una soluzione a questo problema sollevato dall’antitrust. I rivali di Google avevano fatto ricorso perché gli utenti non avevano più la possibilità di vedere i risultati delle ricerche fatti con altri soggetti del web.

PROTEGGERE LA CONCORRENZA. Google detiene il 75 per cento del mercato delle ricerche on line, ma da ora, in cima alla pagina, dovrà presentare almeno tre risultati ottenuti dai rivali, nello stesso modo in cui presenta i propri, con foto, video e quant’altro. Joaquin Almunia, il commissario alla concorrenza per la Ue, ha bocciato altre proposte fatte da Google in questi tre anni dal primo ricorso, ma con quest’ultima idea è soddisfatto: “La mia missione è di proteggere la concorrenza e di beneficiare i consumatori, non i concorrenti”. Nella versione mobile, più piccola graficamente, i risultati in evidenza in alto saranno due di Google e uno dei rivali, come Yahoo o Bing, scelti in maniera casuale. Chiuso questo caso, la Commissione manderà avanti l’altra indagine aperta su Android, il sistema operativo di Google per mobile, accusato ancora una volta dai concorrenti di essere una trappola per portare gli utenti verso i prodotti di Google.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. VIVALITALIA says:

    TE LO SPIEGO IO COME HAN FATTO E EVITA’ LA MULTA DELL’UE….

    VISTO ER DOODLE DI OGGI ?

    ANCHE (ERA DA DUBBITA’?) GOOGLE SE INCHINA ALLA PROPAGANDA LTGB..LBGT..LGBT…(NUN ME RICORDO) E INVECE DEI COLORI DEI 5 ANELLI OLIMPICI, GIU A NOVANTA CON LA BANDIERA LGBT..UN COLORE PER OGNI DISCIPLINA.

    NUN ME SPIEGO COME DOPO 70 ANNI DAL NAZISMO E PURE MENO DAL COMUNISMO STI MASSONI POSONO AVER FATTO ER LAVAGGIO DEL CERVELLO A TUTTA STA GENTE DELL’OCCIDENTE.

    Leggi di Più: Omofoba è la propaganda Onu contro Vaticano e Putin | Tempi.it
    Follow us: @Tempi_it on Twitter | tempi.it on Facebook

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

I nuovi Kymco People S 125 e 150 2018 si rifanno nel look e sfruttano motori di ultima generazione. Piccole novità anche nella ciclistica, aggiornata e ora più rigida.

L'articolo Kymco People S 125 e 150 2018 proviene da RED Live.

PROLOGO Cento anni fa, era il 4 novembre 1917, nella fase più cruenta del grande conflitto mondiale, prese il via la 13ª edizione del Giro di Lombardia. Incredibile come solo undici giorni dopo la tragica battaglia di Caporetto (24 ottobre), che ci costò 12.000 morti, 30.000 feriti e oltre 260.000 prigionieri, la Gazzetta dello Sport […]

L'articolo Giro di Lombardia, 100 anni dopo proviene da RED Live.

Dal 2019 la Dorna organizzerà la Moto-e World Cup, primo Campionato mondiale con mezzi ad alimentazione elettrica. Le moto saranno le italianissime Energica

L'articolo Moto-e World Cup il mondiale è elettrico proviene da RED Live.

3.500 km dalla Finlandia all’Italia accompagnati da una costante tormenta di neve insegnano qualche trucco su come affrontare il bianco manto invernale. La tecnologia moderna applicata alle auto aumenta la sicurezza ma la differenza la fa sempre chi guida.

L'articolo Guida sulla neve – Consigli per guidare in sicurezza proviene da RED Live.

Forse non sarà la supercar più aggraziata sulla faccia del Pianeta, ma è senza dubbio la McLaren più estrema mai realizzata. Il suo nome è Senna, in omaggio all’indimenticabile pilota brasiliano, e il peso a secco è da urlo: 1.198 kg. L’erede della hypercar P1, contrariamente ai rumors che la volevano ibrida come l’antenata, rinuncia […]

L'articolo McLaren Senna: la più estrema di sempre proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download