Google+

Gli arbitri? A dirigere il Festival

marzo 24, 1999 Perrone Roberto

Sport über alles.

Nei mitici anni Settanta l’unico nemico buono era quello morto. Nei ruggenti anni Novanta, quasi Duemila, l’uni arbitro buono è quello che presenta Sanremo. Ognuno ha gli avversari che si merita, c’era una volta il movimento, o i movimenti, a riempire i sabati con manifestazioni di ogni colore, ma con un denominatore comune: al lunedì saliva il budget di carrozzieri e vetrai. Adesso, a riempire il sabato italiano c’è solo il calcio. Si gioca per tutto il week-end e il lunedì trippa. In tv si discute e si fa il tiro all’arbitro: ha sbagliato tutto.

O meglio, ha sbagliato quello che non ha dato il rigore alla mia squadra (o l’ha concesso agli altri). Clamoroso, in questo senso, il caso Sensi, il presidente della Roma che ha urlato al complotto minacciando di rivolgersi ai tribunali (ed è stato prontamente convocato da Guariniello, il Di Pietro del football). Una storia degli anni Duemila, non molto elevati nel dibattito. Nessuno ama gli arbitri, questa è la verità. C’è chi propone di raddoppiarli, ma non per risolvere il problema, solo per avere due bersagli. L’arbitro piace solo quando presenta Sanremo, come ha fatto uno dei migliori in circolazione, Collina, il pelato di Viareggio, che si è esibito con successo accanto a Fabio Fazio. L’unico arbitro nazional-popolare è quello del Festival, gli altri sono dei nemici, o, nella migliore delle ipotesi, compagni che sbagliano.

È venuto il momento della rivoluzione, altro che doppio arbitro: aboliamoli del tutto e mandiamoli a Sanremo. Giochiamo senza, perché come succedeva all’oratorio, alla fine, vince sempre il migliore, con o senza un tale col fischietto. Chi non ci crede Biscardi è.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Cos’è Le Northwave Extreme RR sono il modello di punta della gamma dedicata al ciclismo su strada. Utilizzo Ciclismo amatoriale al massimo livello, gare amatoriali e professionistiche. Com’è fatto Il nome dice molto della destinazione di queste scarpe: come se non bastasse “Extreme”, in Northwave hanno pensato di aggiungere RR, declinando la sigla con un […]

L'articolo Northwave Extreme RR (Road Race) proviene da RED Live.

Dopo aver provato l’hoverboard DOC 6.5, sicuramente il più particolare fra i gingilli elettronici proposti da Nilox, abbiamo deciso di fare un passo indietro (nel senso di ardimento) e posare i piedi con un equilibrio più immediato su altri due prodotti legati alla mobilità elettrica: il monopattino DOC PRO e lo skateboard DOC Skate. DOC PRO […]

L'articolo Prova Nilox DOC Pro e Skate+ proviene da RED Live.

Una giornata molto particolare ci ha permesso di apprezzare il passato e il presente delle cabriolet marchiate DS. E abbiamo scoperto anche qualche analogia…

L'articolo DS: tra ieri e oggi proviene da RED Live.

“Come on, baby, light my fire, try to set the night on fire…” la musica è a tutto volume. L’accendo come un preriscaldamento che inizia a darmi la carica giusta. Questa canzone poi è un must; riesce a entrarmi nelle vene e accompagnare l’adrenalina verso l’alto. Direi che ne ho bisogno, visto che con la […]

L'articolo Prova Garmin Varia UT800, torcia e coraggio proviene da RED Live.

Essere la wagon più venduta in Europa dal 2014 è un primato di cui in Skoda vanno giustamente fieri. Eliminando stereotipi e status e con un pubblico che capisce il vero valore di quello che guida conquistare il successo per il marchio ceco non è stato difficile. Perché la sostanza c’è, ed è una sostanza […]

L'articolo Prova Skoda Octavia Wagon 2017 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana