Google+

Gli alti e i bassi (sulla bilancia) di Christina Aguilera

gennaio 11, 2012 Elisabetta Longo

La cantante è costretta a giustificare pubblicamente in un’intervista a Marie Claire America le sue sempre più evidenti oscillazioni di peso. Se la sua voce rimane tuttora qualcosa di incomparabile, il suo fisico è cambiato. E i tabloid come al solito gliene chiedono giustificazioni.

«I am beautiful, no matter what they say, words can’t bring me down», viene detto nel ritornello di Beautiful, uno dei singoli di maggiore successo di Christina Aguilera. Milioni di copie vendute nel 2002, prima nelle classifiche di molti paesi, il testo della canzone era incentrato sulla bellezza interiore, sul fatto di non adeguarsi agli stili imposti dalla società e, piuttosto, preferire la propria unicità. Il brano era corredato da un video in cui i protagonisti erano affetti da anoressia, bulimia, e altri disturbi di personalità. Un video e una canzone che sembrava non sarebbero stati dimenticati facilmente. E invece. Oggi nel 2012, a distanza di dieci anni, la stessa Christina Aguilera si vede costretta a giustificare pubblicamente in un’intervista a Marie Claire America le sue oscillazioni di peso, sempre più evidenti.

Agli inizi della sua carriera, quando era la “nemica” in classifica di Britney Spears, la Aguilera era una ragazzina mingherlina e ossuta. Poi, nel corso degli anni, ha cambiato tante volte look e appeal, anche a causa della sua dipendenza dal junk food, il cibo spazzatura americano, dopo il successo di Stripped.
Poi tornò in versione pin up ammiccante e in forma con l’album Back to basics. In pausa musicale e compositiva, dopo essersi separata dal marito Jordan Bratman e la nascita del piccolo Max, Aguilera ha indossato la vesti della giurata nel talent americano The Voice, in cui ogni tanto si esibisce. E se la sua voce rimane tuttora qualcosa di incomparabile, il suo fisico è cambiato. E i tabloid come al solito gliene chiedono giustificazioni.

«Ho i miei alti e bassi come tutti. Sono stata magra, sono stata grassa, ma alla fine vengo criticata in entrambe le versioni. Tutte queste voci però sono solo rumore, da cui mi riesco a isolarmi e a non sentirne nessuna. Io amo il mio corpo e amo soprattutto mio figlio. E anche il mio nuovo ragazzo mi ama». La cantante racconta che nel periodo in cui stava girando il musical Burlesque, in cui recitava a fianco di Cher, aveva perso tantissimo peso, ed era difficile sentirsi bene. «Ora non mi peso più. Mi preoccupo solo che mi vadano bene i vestiti». Certo qualche passo falso nei look Christina lo commette spesso. Ma è anche per questo che ci è simpatica. Perché riesce a dimenticarsi le parole dell’inno americano e a continuare a cantare come nulla fosse, esattamente come fa con le critiche.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download