Google+

Giorgio La Pira, lui sì che sarebbe l’uomo giusto per uscire da questa crisi

aprile 14, 2013 Pippo Corigliano

Pregava molte ore davanti al Tabernacolo. Da lì trovava la forza di occuparsi dei problemi minuti e la capacità di pensare in grande

Quando da ragazzo lessi su Cammino di Josemaría Escrivá: «Queste crisi mondiali sono crisi di santi», mi parve un bel pensiero che affermava una verità profonda che però si sfumava nello svolgersi della storia. Oggi quel pensiero mi pare un’affermazione tagliente che ha molto da dirci. Noi italiani ne abbiamo una prova sperimentale recente nella nostra storia del Dopoguerra.

Ho conosciuto quando avevo vent’anni Giorgio La Pira, in un incontro breve con molti altri studenti, e n’ebbi l’impressione di una persona entusiasta e colta: ci parlò dell’incontro pacifico dei popoli e in particolare dell’intenzione di toccare il cuore di Kruscev e degli altri potenti capi comunisti russi. All’epoca i giornali parlavano di La Pira come di un visionario esaltato. Col tempo ho approfondito la sua figura che ora mi appare portatrice di un messaggio decisivo: o torniamo alla fede viva o non usciremo dalla crisi generale.
La Pira era di Messa quotidiana, passava molte ore davanti al Tabernacolo e credeva nella forza della preghiera: aveva stretto un’alleanza con conventi di clausura per farsi sostenere nella sua opera di sindaco di Firenze e di operatore politico internazionale. Da lì trovava la forza di occuparsi dei problemi minuti della povera gente e la capacità di pensare in grande per affrontare con coraggio i problemi più spinosi di politica internazionale. Occorre fare così. Occorrono uomini di fede e preparati professionalmente come lui. Le crisi mondiali sono davvero crisi di santi.

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

  1. franz says:

    condivido in toto 🙂

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Rialzata, “rinforzata” nel look ma con lo stesso grande comfort di ogni Classe E, la All Terrain entra di forza nel segmento delle Statio Wagon rialzate. Offre tanto spazio e un comfort sontuoso, ma la sua attitudine off road è reale

L'articolo Prova Mercedes E 220 CDi All Terrain proviene da RED Live.

Potenza esagerata, guidabilità di alto livello e un motore capace di stupire per gestibilità ed erogazione. La Panigale V4 apre una nuova era in casa Ducati e lo fa non solo per le prestazioni ma anche per come le “serve” al pilota. Non è solo l’ultima supersportiva Ducati è un cambio di filosofia, che potrebbe piacere a molti

L'articolo Prova Ducati Panigale V4 S proviene da RED Live.

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi