Google+

Giappone, a Sendai ripartiranno due reattori nucleari. Gli abitanti protestano? No, esultano

marzo 13, 2014 Leone Grotti

Nelle zone che ospitano i reattori nucleari, l’economia ruota attorno alle centrali e il governo offre sussidi e sconti sulle tasse ai residenti

Ancora qualche controllo e in Giappone saranno riattivati due reattori nucleari della centrale di Kyushu a Sendai. Saranno i primi dopo che Tokyo, in seguito all’incidente di Fukushima di cui è appena ricorso il terzo anniversario, ha bloccato i suoi 50 reattori per verificarne le condizioni di sicurezza.

A TOKYO PROTESTANO. L’Autorità che regola il nucleare in Giappone (Nra) ha annunciato ieri che i due reattori di Sendai riceveranno in via prioritaria gli ultimi controlli per verificare che siano soddisfatti i più avanzati requisiti di sicurezza, poi potranno essere riaccesi. La notizia ha causato molte proteste nel paese, dove la maggior parte dell’opinione pubblica (con le dovute eccezioni) è contraria al ritorno al nucleare, annunciato poche settimane fa dal nuovo premier Shinzo Abe. C’è anche però chi esulta alla notizia, in particolare gli abitanti di Sendai, proprio dove si trovano i reattori che saranno riattivati.

A SENDAI ESULTANO. Nelle zone che ospitano i reattori nucleari, infatti, tutto ruota attorno alle centrali, dal lavoro al turismo ai sussidi statali, che sono attualmente bloccati da quel fatidico 11 marzo 2011. Il sindaco della città di Sendai ha chiesto che la massima sicurezza sia garantita ma non si è certo opposto al ritorno in funzione della centrale.

VANTAGGI DEL NUCLEARE. A nessuno piace vivere di fianco ad un complesso nucleare ed è per questo che il governo giapponese offre incentivi e vantaggi ai cittadini che accettano di farlo. Ad esempio, la centrale di Rokkasho, nella prefettura di Aomori, fornisce l’88 per cento del gettito complessivo delle tasse del villaggio e secondo uno studio del 2012 ha aumentato il reddito pro capite dei residenti del 62 per cento. In sussidi, il governo paga al villaggio 18,5 milioni di euro, cioè circa 1.541 euro all’anno a ciascuno dei 12 mila abitanti. Secondo la Camera di commercio, il 70% del business nel paese è legato all’industria nucleare, riporta NBCnews.

RITORNO ALL’ATOMO. Ecco perché, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, se a Tokyo si concentrano le proteste degli anti-atomo, a Sendai come negli altri paesi grandi e piccoli dove sorgono centrali nucleari, i cittadini sono a favore della riattivazione dei reattori. Così come il governo, che attualmente spende in energia almeno 34 miliardi di dollari in più all’anno rispetto al 2011, con gravissimi danni per l’ambiente del paese a causa dell’aumento vertiginoso della combustione fossile.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Banco alimentare

Tempi Motori – a cura di Red Live

La gamma Renault si rinnova e si semplifica; meno allestimenti ma più ricchi e tecnologici.

L'articolo Renault Megane, arrivano tre nuovi allestimenti proviene da RED Live.

Esemplare unico, s'ispira non solo alla leggendaria F40 ma anche all'iconica 308 GTB. Ha già girato con il suo nuovo proprietario a Fiorano ma il debutto ufficiale in società è previsto a Villa d'Este

L'articolo Ferrari SP38, la one-off su base 488 GTB proviene da RED Live.

Il sogno di molti mototuristi sembra essere finalmente a portata di mano: arriva, infatti, una borsa tecnica che permette che gli indumenti asciughino durante il viaggio. Si chiama RideNDry, ossia “guida e asciuga”, ed è costituita essenzialmente da una sacca (6 litri di volume), dotata di una specifica membrana, che promette di creare il microclima […]

L'articolo Guglatech RideNDry, la sacca che asciuga gli abiti proviene da RED Live.

MINI Challenge VS Corda anno secondo. Abbiamo gareggiato sullo spettacolare tracciato del Paul Ricard al volante della MINI JCW LITE. E in due giorni non ci siamo fatti mancare proprio nulla, correndo anche con le Rain

L'articolo In gara nel MINI Challenge al Paul Ricard proviene da RED Live.

Dall’ormai consolidato matrimonio tra l’azienda varesina e Lewis Hamilton, è nata la terza creatura: si chiama MV Agusta Brutale 800 RR LH44 e ha molte caratteristiche inedite. Sarà prodotta in soli 144 esemplari.

L'articolo MV Agusta Brutale 800 RR LH44, terzo atto proviene da RED Live.