Google+

Giannino né con Albertini né con Maroni. Magari con Ambrosoli

gennaio 10, 2013 Redazione

«Albertini ha le idee confuse, dalla Lega di Maroni sono rimasto deluso, per Ambrosoli invece c’è apprezzamento, ma dipende se riuscirà a concretizzare alcune posizioni»

Oscar Giannino candida un bocconiano, il professor Carlo Maria Pinardi, alla presidenza della Regione Lombardia, ma intanto dichiara il proprio apprezzamento per Umberto Ambrosoli, verso cui potrebbe convergere in futuro.

«Il ciclo di Formigoni meritava di chiudersi meglio – ha detto Giannino presentando oggi Pinardi e i candidati di “Fare per fermare il declino” in Lombardia a Camera e Senato – speriamo che il governo regionale vada nelle mani di chi è competente. Albertini ha le idee confuse, dalla Lega di Maroni sono rimasto deluso, per Ambrosoli invce c’è apprezzamento, ma dipende se riuscirà a concretizzare alcune posizioni di svolta che condividiamo sulla sanità. Se lo farà noi convergeremo».

Giannino ricorda: «Parlai con Albertini, mi disse che aveva la tessera del Pdl e senza Formigoni e Berlusconi non si faceva niente. Lo salutammo. Ora fa l’anti formigoniano e diventa la mano di Monti, candidandosi anche al Senato. È diventato un partitante come loro, vuole solo fare interdizione». Allo stesso modo, continua «sono deluso dalla Lega di Maroni, che aveva aperto una riflessione critica e cambiato il linguaggio. Dopo gli stati generali in cui avevano ascoltato gli imprenditori, ora si torna alla solita solfa di un accordo con Berlusconi».
Di Ambrosoli invece «condividiamo idee come sottoporre tutta la sanità a una revisione generale da parte di un certificatore prima di metterci le mani, e non far più nominare i direttori delle aziende ospedaliere dalla politica ma sceglierli come manager d’azienda. Se farà cose di questo genere, di cui c’è gran bisogno, ovviamente convergeremo». (AGI)

Agli apprezzamenti di Oscar Giannino, Ambrosoli ha risposto: «Il metodo che condividiamo con Giannino è quello dell’analisi dei problemi fuori dalla demagogia. Ci sono anche delle differenze, ma in questo momento della storia d’Italia bisogna fare uno sforzo per trovare ciò che può unire e non dividere».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

3 Commenti

  1. Francesco Brasca says:

    Come medico che lavora in Lombardia condivido l’idea di “sottoporre tutta la sanità a una revisione generale da parte di un certificatore”. Sorge un po’ di preoccupazione quando i criteri di questa revisione dovessero essere fissati secondo i criteri già altrove dettati dalla sinistra, cioè va tutto bene purchè sia statale.
    Abbiamo bisogno di una revisione del sistema che verta sia sui requisiti minimi che sulla valutazione dell’outcome con possibilità di incentivo per chi va meglio e di penalizzazione per chi va male.

  2. 0527881474 says:

    vorrei sapere cosa ne pensa Giannino dell’uscita di Ambrosoli “Toglierò il buono/dote scuola”. Strumento che dà dignità alla libertà di scelta, che nessuno, nemmeno Ambrosoli, può toglierci. E per quanto riguarda il “Quoziente Familiare” vorrei capire, sempre da Giannino, e sempre se fosse possibile farlo in Lombardia (almeno), che intenzioni ha. Ricordate all’ottimo Giannino che la Sussidiarietà è una cosa che parte dal basso.

  3. Corrado says:

    E oplà giravolta con capitombolo carpiato. Anche lui sinistro, peccato cominciavo a sperare…..
    La prima cosa che farà Lattemiele sarà di far ricoprire l’Oscar di uova e pomodori, ma non gli è bastata l’altra volta?

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Potenza esagerata, guidabilità di alto livello e un motore capace di stupire per gestibilità ed erogazione. La Panigale V4 apre una nuova era in casa Ducati e lo fa non solo per le prestazioni ma anche per come le “serve” al pilota. Non è solo l’ultima supersportiva Ducati è un cambio di filosofia, che potrebbe piacere a molti

L'articolo Prova Ducati Panigale V4 S proviene da RED Live.

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi