Google+

Gaza, colpito un ospedale: 4 morti. Tra i 60 feriti anche medici

luglio 21, 2014 Chiara Rizzo

Un missile israeliano ha centrato un ospedale al centro della Striscia. Anche Tel Aviv è sotto i razzi di Hamas, disinnescati da Iron Dome

Nel giro di poche ore il bilancio delle vittime dello scontro tra Israele a Gaza è drammaticamente cresciuto: nella tarda mattinata un razzo israeliano ha colpito un piccolo ospedale nel centro di Gaza, quello dei Martiri di al-Aqsa (l’ala militare di al-Fatah), e 5 persone sono morte sul colpo, mentre altre 60 sono rimaste ferite. Tra questi ultimi anche diversi medici.

VITTIME TRA I CIVILI. L’ospedale si trova nella cittadina di Deir el-Balh, e sarebbe stato centrato da un razzo, secondo i testimoni locali, proprio al terzo piano. Stamattina il ministro della Sanità di Gaza aveva diffuso nuovi dati, parlando di 508 morti nelle ultime due settimane, e 3.150 feriti: tale informazione è stata diffusa dal quotidiano israeliano Haaretz. Stamattina inoltre si è avuta la notizia della strage di una famiglia di 25 persone, che vivevano al confine sud di Gaza, quello con l’Egitto, e di quella di una famiglia di 10 persone a Khan Younis, che prima ha visto colpire la propria abitazione, centrata da un missile, poi è stata distrutta mentre cercava di fuggire. Medici senza Frontiere ha denunciato che dall’inizio dell’operazione israeliana Margine protettivo siano morti soprattutto civili a Gaza, e che spesso anche il personale medico si è trasformato involontariamente in un obiettivo: Israele dal canto suo ha comunicato che i propri morti sono saliti a 20, di cui 2 civili. A Tel Aviv durante la mattina sono più volte suonate le sirene e poi si sono distintamente udite quattro forti esplosioni, forse dovute all’intercettamento da parte del sistema Iron Dome di nuovi razzi sparati da Gaza.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana