Google+

Gaza, colpita una scuola dell’Onu, 17 morti

luglio 24, 2014 Chiara Rizzo

Israele avrebbe colpito un edificio dell’agenzia Unrwa che ospitava 1500 sfollati, ma l’esercito è convinto che la causa siano stati razzi lanciati da Hamas

Un uomo palestinese trasporta un bimbo ferito nella scuola Unrwa in ospedale

L’artiglieria israeliana avrebbe colpito una scuola dell’Agenzia Onu per i profughi palestinesi, l’Unrwa, a Beit Hanum: sarebbero 17 le vittime e 200 i feriti, secondo fonti locali riconfermate anche dal Wall street Journal. Nell’edificio erano riparati circa 1.500 sfollati. Tra le vittime ci sarebbero almeno 7 bambini.

LA VERSIONE DI ISRAELE: «RAZZI HAMAS POSSIBILE CAUSA». L’Agenzia Ap riporta alle 17.37 ora italiana che l’esercito israeliano starebbe rivedendo i rapporti militari sull’attacco alla scuola dell’Unrwa: secondo l’esercito israeliano razzi lanciati da Hamas sono esplosi nell’area di Beit Hanum durante scontri di terra tra i militari israeliani e i jihadisti. Sempre secondo l’esercito israeliano potrebbero essere stati proprio quei razzi le cause delle morti

L’UNRWA: «ISRAELE SAPEVA CHE ERA UN RIFUGIO». Il direttore dell’Unrwa nella Striscia, Robert Turner, ha dichiarato che sicuramente l’Israeli defence forze (Idf, l’esercito israeliano) era a conoscenza del fatto che «l’edificio era un rifugio d’emergenza designato», e che prima dell’attacco non vi è stato alcun avviso «di operazioni militari riguardanti la scuola: Unrwa e Idf stavano cercando di concordare una finestra per consentire l’evacuazione della scuola». Qualche giorno fa era stata proprio l’Unrwa a denunciare il ritrovamento di razzi militari di Hamas all’interno di una propria scuola, usata quindi per i civili, e l’Agenzia aveva condannato duramente gli jihadisti di Gaza per questo.

HAMAS: «ISRAELE LA PAGHERA’». Hamas ha immediatamente rilasciato un comunicato «Il bombardamento contro la scuola dell’Unrwa è un crimine atroce» vi si legge, e poi la minaccia: «Israele dovrà pagarne il prezzo».

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.