Google+

Gaza, colpita una scuola dell’Onu, 17 morti

luglio 24, 2014 Chiara Rizzo

Israele avrebbe colpito un edificio dell’agenzia Unrwa che ospitava 1500 sfollati, ma l’esercito è convinto che la causa siano stati razzi lanciati da Hamas

Un uomo palestinese trasporta un bimbo ferito nella scuola Unrwa in ospedale

L’artiglieria israeliana avrebbe colpito una scuola dell’Agenzia Onu per i profughi palestinesi, l’Unrwa, a Beit Hanum: sarebbero 17 le vittime e 200 i feriti, secondo fonti locali riconfermate anche dal Wall street Journal. Nell’edificio erano riparati circa 1.500 sfollati. Tra le vittime ci sarebbero almeno 7 bambini.

LA VERSIONE DI ISRAELE: «RAZZI HAMAS POSSIBILE CAUSA». L’Agenzia Ap riporta alle 17.37 ora italiana che l’esercito israeliano starebbe rivedendo i rapporti militari sull’attacco alla scuola dell’Unrwa: secondo l’esercito israeliano razzi lanciati da Hamas sono esplosi nell’area di Beit Hanum durante scontri di terra tra i militari israeliani e i jihadisti. Sempre secondo l’esercito israeliano potrebbero essere stati proprio quei razzi le cause delle morti

L’UNRWA: «ISRAELE SAPEVA CHE ERA UN RIFUGIO». Il direttore dell’Unrwa nella Striscia, Robert Turner, ha dichiarato che sicuramente l’Israeli defence forze (Idf, l’esercito israeliano) era a conoscenza del fatto che «l’edificio era un rifugio d’emergenza designato», e che prima dell’attacco non vi è stato alcun avviso «di operazioni militari riguardanti la scuola: Unrwa e Idf stavano cercando di concordare una finestra per consentire l’evacuazione della scuola». Qualche giorno fa era stata proprio l’Unrwa a denunciare il ritrovamento di razzi militari di Hamas all’interno di una propria scuola, usata quindi per i civili, e l’Agenzia aveva condannato duramente gli jihadisti di Gaza per questo.

HAMAS: «ISRAELE LA PAGHERA’». Hamas ha immediatamente rilasciato un comunicato «Il bombardamento contro la scuola dell’Unrwa è un crimine atroce» vi si legge, e poi la minaccia: «Israele dovrà pagarne il prezzo».

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

Si chiama Nolan N90-2 ed è l’apribile entry level di Nolan. Adatto sia all’utilizzo in città sia per un lungo viaggio, costa 269,99 euro

L'articolo Nolan N90-2, apribile entry level proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana