Google+

Francia. Chiuse altre due moschee per «incitazione all’odio e al terrorismo»

ottobre 6, 2017 Leone Grotti

Nelle sale di preghiera di Sartrouville e Fontenay-aux-Roses si «inneggiava a Bin Laden e all’Isis» e venivano denigrati i «cani infedeli». In due anni chiuse 19 moschee

moschea-Sartrouville-francia

Altre due moschee sono state chiuse in Francia questa settimana per ordine della prefettura, in base ai poteri speciali garantiti dallo stato di emergenza che vige in Francia dagli attentati di Parigi del novembre 2015. I luoghi di culto si trovavano a Sartrouville (Yvelines) e Fontenay-aux-Roses (Hauts-de-Seine). Negli ultimi due anni sono state chiuse in Francia 19 moschee, otto di queste nel frattempo sono state riaperte.

INNI ALL’ISIS. Nel caso di Sartrouville, riporta il Figaro, la moschea “Salle des Indes” è stata chiusa perché «al suo interno si è sviluppato un sostegno costante alle grandi figure del jihadismo come Osama Bin Laden», si legge nell’ordine del prefetto. «Alcuni fedeli della moschea sono stati segnalati nel 2013 come partenti verso la Siria, altri hanno praticato un proselitismo esacerbato e sono stati poi arrestati per associazione a delinquere con finalità terroristiche». Inoltre, «una giovane donna è stata convinta dalla comunità a partire per la Siria nel 2014». Il presidente dell’associazione musulmana che gestisce la moschea frequentava Djamel Beghal, due volte condannato per terrorismo. L’uomo «influenzava negativamente gli studenti delle scuole locali portando alcuni di loro a sostenere il jihad». Di conseguenza, si erano moltiplicati intorno alla moschea graffiti «inneggianti all’Isis, mentre gli studenti venivano invitati a non rispettare le leggi della Repubblica e a legittimare la sharia». Ecco perché la moschea rappresenta «un grave rischio per la sicurezza e l’ordine pubblico».

«CANI INFEDELI». A Fontenay-aux-Roses, invece, la moschea del quartiere Paradis è stata chiusa perché l’8 e il 15 settembre sono stati fatti all’interno dei discorsi che descrivevano «i terroristi come “musulmani di fede” e che miravano a distinguere “i musulmani da una parte e i cani infedeli dall’altra”». Secondo il prefetto, simili appelli «incitano all’odio e alla violenza». L’associazione dei musulmani responsabile della moschea si è lamentata su internet invitando i fedeli su Facebook a «invocare con forza Allah perché ne permetta una riapertura rapida», definendo la chiusura «ingiusta».

LEGGE ANTI-TERRORISMO. Lo stato di emergenza, che non dovrebbe essere rinnovato a novembre per l’approvazione della legge anti-terrorismo, che conferisce poteri speciali alla politica e ai prefetti, consente la chiusura di un luogo di culto anche nei casi in cui «si faccia un semplice riferimento a teologi che incitano alla violenza e fanno apologia di terrorismo». Infatti, secondo il ministro dell’Interno Gérard Collomb, spesso la «provocazione alla violenza» non viene fatta in modo esplicito ma «rimandando attraverso il sito dell’associazione ad opere che sostengono queste idee. La lotta è ormai più insidiosa».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La nuova Multistrada 1260 cambia radicalmente con le novità che riguardano circa il 30% del progetto; smussa gli spigoli vivi del motore precedente motore e guadagna nella guida ora più fluida e rotonda meno reattiva.

L'articolo Prova Ducati Multistrada 1260 proviene da RED Live.

Per le piccole inglesi supersportive è già tempo di pista. Al freddo dell'autodromo di Cremona partono i primi test della stagione. Il nuovo calendario prevede anche una trasferta al Paul Ricard. C'eravamo anche noi

L'articolo MINI Challenge, è già 2018 proviene da RED Live.

La 5 porte giapponese saluta da lontano le quattro generazioni che l’hanno preceduta, mostrando linee più slanciate e tante possibilità di personalizzazione. Si dota inoltre di dispositivi di controllo appannaggio di auto di segmento superiore. Prezzi a partire da 16.700 euro

L'articolo Prova Nissan Micra N-Connecta IG-T proviene da RED Live.

In Spagna lo conoscono tutti, da noi fa sussultare chi negli Anni 70 e 80 sognava il Lobito oppure aveva negli occhi l’inconfondibile colore blu di Pursang e Sherpa… La stella del marchio spagnolo brillò fino al 1983 per poi spegnersi definitivamente. Nel 2014 il pollice di Bultaco torna però ad alzarsi, grazie a uno […]

L'articolo Prova Bultaco Albero 4.5 proviene da RED Live.

Era dai tempi della Tribeca, uscita di produzione nel 2014, che la Subaru non si cimentava nel tema delle grandi SUV. Un’assenza che, dopo anni di successi negli States, ha penalizzato la Casa nipponica. Ora, però, i jap corrono ai ripari presentando, in occasione del Salone di Los Angeles, la nuova Ascent. Una sport utility […]

L'articolo Subaru Ascent: mai così grande proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download