Google+

Francia. Chiusa moschea radicale: «L’imam chiedeva di pregare per i jihadisti del mondo intero»

aprile 14, 2017 Redazione

L’imam della moschea di Torcy era anche un professore di matematica nella scuola statale e «incitava al jihad armato, presentando ebrei e cristiani infedeli come nemici da combattere»

belgio-francia-islam-ansa

Il ministero dell’Interno francese ha annunciato martedì in un comunicato di aver chiuso una moschea a Torcy (Seine-et-Marne) che diffondeva «una ideologia radicale e incitava al jihad armato, chiedendo ai fedeli di pregare per i jihadisti del mondo intero». La sala di preghiera, gestita dall’associazione Raha, era guidata da un imam-professore di matematica in un liceo pubblico della città, lo Jean-Moulin, dove ora è stato sospeso.

L’imam Abdelabi Bouhnik «da anni si distingueva per preghiere apertamente ostili alle istituzioni, alle leggi della République, alla laicità ma anche agli occidentali, agli sciiti e agli ebrei, presentati come nemici da combattere». Insieme al suo vice, Mohammed Tlaghi consigliava «la violenza fisica e la lapidazione per le adultere», oltre che l’odio per ebrei e cristiani «infedeli».

Non solo. L’imam veicolava il verbo della sharia anche in classe, dove avrebbe impedito a degli studenti, un anno dopo la strage del Bataclan, di parlare e discutere dell’attentato. Di conseguenza, finì sotto ispezione del ministero dell’Educazione nazionale, che però incredibilmente «non rilevò tracce di proselitismo religioso» e radicalizzazione, nonostante Bouhnik cercasse di entrare nella vita personale delle ragazze e «influenzarle»

Dopo la serie di attentati del novembre 2015, la Francia ha iniziato a controllare più da vicino moschee, sale di preghiera e centri culturali islamici. Da allora ne ha già chiusi una ventina: la moschea di Torcy è la terza solo nel 2017. L’imam ha rilasciato poche dichiarazioni: «Non capisco, è ingiusto. Non avrei mai potuto immaginare accuse del genere. È un duro colpo. Non ha mai fatto nessuna delle cose di cui sono accusato».

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Dopo aver presentato le SportSmart 2 Max, Dunlop spinge ancora sul piede della sportività e presenta le nuove D213 GP Pro, gomme dedicate alla pista ma comunque omologate per girare su strada

L'articolo Dunlop D213 GP Pro proviene da RED Live.

La quarta generazione della Civic Type R è figlia del vento. Ha una aerodinamica esagerata, una potenza di 320 cavalli e detiene il record di categoria lungo i  20,8 km del Nürburgring.

L'articolo Prova Honda Civic Type-R proviene da RED Live.

Evolvere senza stravolgere può essere considerato il pensiero che ha portato alla nascita della V2-R. Rispetto alla V1-R, infatti, non sono molte le differenze che si percepiscono a un primo sguardo ma si tratta tuttavia di interventi mirati a renderla attuale e migliorarne le prestazioni. DNA IMMUTATO Punti fermi del nuovo progetto sono quelli che […]

L'articolo Nuova Colnago V2-R, cuore racing proviene da RED Live.

KTM rivoluziona il mondo dei motori a 2 tempi con l'introduzione dell'iniezione sui modelli Enduro competition per il 2018. Le abbiamo provate scoprendo che il 2T ha ancora davvero molto da dire.

L'articolo Prova KTM EXC TPI 2018 proviene da RED Live.

PRONTI A PARTIRE Arriva l’estate e per molti viene il momento di fare finalmente qualche viaggio con la moto del cuore, spesso usata durante l’anno solo per il tragitto casa-ufficio o poco più. Un fine settimana, magari, o anche una vera e propria vacanza, che ha tutti i presupposti per restare memorabile. Spostarsi su due […]

L'articolo 10 consigli per i viaggi in moto proviene da RED Live.

Strategie di Content Marketing - Video Academy di MailUp - banner iscrizione
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana