Google+

Famiglia cristiana in cerca di visibilità se la prende coi ciellini «omologati»

agosto 21, 2012

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

7 Commenti

  1. Antonio Colombo scrive:

    D’accordo con Famiglia Cristiana ……il popolo di Cl sembra “digerire” qualsiasi cosa facciano i personaggi di spicco del loro movimento. Non mi sembra che il messaggio cristiano sia , in questo modo , ben interpretato e vissuto….Su questo sorge un dubbio . Ma non e’ che convenga un po’ a tutti i vari soggetti del movimento orientare il sentiment generale della loro gente per cercare di mantenere il più possibile in equilibrio quel sistema di potere costruito in questi anni in Regione lombardia ?

    • Daniele scrive:

      Famiglia Cristiana deve decidersi: o CL è integralista o omologata, tutto va bene pur di criticare. E poi Antonio credi davvero che per CL conti solo il potere della Lombardia: si vede che sei tu proprio omologato al trend dei mass media dominanti che valutano tutto in base al potere e ai soldi. Salvo poi tacere sui poteri davvero dominanti come il loro

      • Angelo scrive:

        E’ solo gelosia! Si quella di Famiglia Cristiana é solo gelosia, squallida gelosia. Saltano così i gangheri a chi non vede l’Avvenimento che si manifesta nella realtà, i segni della Provvidenza che sono le manifestazioni dell’Amore del Padre nelle vicende di ogni giorno per il tramite di incontri tra uomini e donne, ragazze e ragazzi che si mettono in gioco . E’ il peccato latente in ognuno di noi che non riconosce l’azione straordinario dello Spirito Santo che si manifesta con le opere degli altri. Ritenendo così di essere “Amministratori unici” dello Spirito Santo e negano così agli altri questa possibilità..La loro fede non é viva é moralismo.

    • rocco scrive:

      non è un sistema di potere, non è solo in lombardia……sono abituato a toccare con mano i temi che critico…quindi chiunque è accolto senza pregiudizio di sorta e questo dà atto di non essere rappresentanti di lista o schiavi di partito……cio’ che ci guida è la ragionevolezza della fede e il dialogo è a perto con tutti, proprio tutti….come puoi vedere!

  2. jp scrive:

    Bisogna pure dire che al Meeting i “potenti” da anni vengono tutti in sfilata a parlare bene della sussidiarietà, del terzo settore, della libertà di educazione, della libertà economica, della necessità di riforme, di cambiamenti e via dicendo, ma poi, nei fatti, non accade nulla.
    Come gli rode a FC del meeting! Chissà se si ricordano cosa vuol dire invidiare la grazia altrui….
    Certi ciellini a volte hanno dei comportamenti settari e autoreferenziali, ma chi li accusa globalmente di questo spesso si trova nella stessa medesima condizione….

  3. Enrico scrive:

    La bile gioca brutti scherzi e fa “dimenticare” che sono stati ben accolti anche Napolitano, Pertini e tanti altri non credenti, che poi hanno conservato un’ottimo ricordo della conoscenza diretta dei “mostri” e non perdono occasione per ricordarla apertamente.
    Ma poi, chissenefrega degli applausi quando quello che conta è andare nella stessa direzione, ogniunocon la sua diversità.
    Io non sono mai stato al Meeting e anche quest’anno….ma l’ho seguito sempre con attenzione e ammirazione. Per me è molto più importante l’opinione di menti aperte come quella del rimpianto Giorgio Gaber piuttosto che quella “filtrata” di F.C. – laR – CdS ecc.

  4. Silvana scrive:

    I politici al meeting rappresentano meno di un 10% del programma degli incontri perchè al meeting si trovano tutti gli aspetti che riguardano la vita… al meeting si trova l’arte, la scienza, la musica,la natura, l’educazione, la scuola, il lavoro, la famiglia, piccole esperienze positive associative che sarebbero sconosciute ai più, l’economia, la cultura, esperienze di altre religioni e di altri paesi, addirittura l’enogastronomia e chiaramente anche la politica. In Italia troppi giornali sono abituati a dare spazio solo a chiacchiere e apparenze ed è per questo che gli incontri con i politici sono sempre quelli più riportati e commentati mentre quello che realmente può cambiare o sostenere una persona viene – se va bene – riportato in un micro trafiletto. Ma se qualcuno è veramente interessato a conoscere la verità, si organizzi (nemmeno troppo) e vada a vedere. C’è qualcosa che vi sta a cuore, che vi interessa approfondire? Lì trovetere qualcuno che ce l’ha altrettanto a cuore e sarà contento di condividerlo con voi, con tutti i suoi limiti ma nel rispetto della vostra libertà. In fondo in fondo, non è quello che desideriamo veramente?

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Se fosse una compagna di scuola, la Peugeot 308 sarebbe la classica ragazza seduta nei banchi della seconda fila; precisa, puntuale, concreta e in grado di ottenere ottimi risultati. Però poco appariscente. La tipica studentessa che pochi notano e che i professori danno per scontato sia in grado di ben figurare in ogni frangente. Ora, […]

L'articolo Prova nuova Peugeot 308 proviene da RED Live.

Il suo logo a forma di ruota spicca su caschi, capispalla, piumini, borsoni, zaini, bracciali in argento e foulard in seta, e non a caso. La collezione di abbigliamento e accessori uomo/donna Milano 1914 trae difatti la sua identità da EICMA, il Salone internazionale delle moto, la cui prima edizione è datata 1914, appunto. E […]

L'articolo Milano 1914, nuova collezione e corner al Boscolo proviene da RED Live.

La scelta di un’automobile è una decisione che dipende dall’utilizzo che se ne vuole fare. Chi ha bisogno di un mezzo da guidare esclusivamente in città, sarà orientato verso un’auto più compatta e maneggevole; se la vettura accompagnerà spesso la famiglia in gite fuori porta, ruote grandi e ammortizzatori rinforzati saranno determinanti; se il conducente […]

L'articolo Il cambio: tipologie e caratteristiche (automatico/semiautomatico/manuale) proviene da RED Live.

In sella a una delle moto più speciali mai prodotte da BMW. La HP4 Race porta all’estremo il concetto di moto sportiva. Leggerissima potentissima, va fortissimo ma non è un mostro impossibile da domare, anzi… 80.000 euro sono tanti? Forse, ma dopo averla guidata potresti cambiare idea.

L'articolo Prova BMW HP4 Race proviene da RED Live.

Con il nuovo Kymco AK 550, la Casa di Taiwan punta dritta al cuore del mercato dei Top Scooter bicilindrici. Il prezzo è interessantissimo (9.190 euro in offerta lancio) ma i contenuti tecnologici sono tutt’altro che di serie B. Anzi!

L'articolo Prova Kymco AK 550 proviene da RED Live.

Strategie di Content Marketing - Video Academy di MailUp - banner iscrizione
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana